27 Novembre 2021 |

Sharon Stone, la mamma colpita da un altro ictus: “Sta facendo terapia della scrittura”

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Sharon Stone: “Mia madre è stata colpita da un altro grave ictus. Dite una preghiera per lei”. Il drammatico post sui social.
  • L’attrice statunitense, dopo la morte prematura del nipotino River William avvenuta il 30 agosto 2021, adesso deve affrontare un nuovo dramma.
  • La  madre di Sharon Stone è stata colpita da un altro ictus. Sui social chiede di “pregare per lei” e i fan la supportano con messaggi di affetto e vicinanza.

Il drammatico post sui social dell’attrice statunitense Sharon Stone, dopo la morte prematura del nipotino River William avvenuta il 30 agosto 2021, adesso deve affrontare un nuovo dramma, quello della madre colpita da un altro ictus. Sui social chiede di “pregare per lei” e i fan la supportano con messaggi di affetto e vicinanza. Sharon Stone ha detto : “Mia madre è stata colpita da un altro grave ictus. Dite una preghiera per lei”.

Come sta  la mamma di Sharon Stone

Su un post sul suo profilo Instagram Sharon tiene i suoi followers continuamente aggiornati sulle condizioni della mamma che è stata colpita da un secondo ictus.  Nel post  scritto che sta facendo una terapia della scrittura e che continua a ringraziare i suoi fan perchè le sono molto vicini in tutti i suoi momenti di difficoltà e con le loro preghiere.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sharon Stone (@sharonstone)

Cosa è successo alla mamma di Sharon Stone

Ancora una grande preoccupazione per Sharon Stone. La madre dell’attrice, Dorothy Marie, ha avuto un secondo grave ictus a 88 anni (dopo il primo di diversi anni fa). Ad annunciarlo è stata la stessa attrice con un post pubblicato su Instagram ieri 23 novembre: “Dite una preghiera per Dorothy Marie Stone, mia mamma, che oggi è stata colpita da un altro grave ictus“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sharon Stone (@sharonstone)

I commenti dei fan

Solo qualche mese fa, il 30 agosto, la diva statunitense aveva annunciato la morte prematura del nipotino River William a causa di una insufficienza multiorgano. Numerosissimi, anche questa volta, i messaggi di supporto e vicinanza per l’attrice che si trova ad affrontare un altro momento delicato per lei e la sua famiglia. “Stiamo pregando per te”, stanno commentando proprio in queste ore i numerosi fan (2.8 milioni solo su Instagram).

Le parole di Sharon Stone

Un altro dolore arriva a sconvolgere la vita privata di Sharon Stone. A due mesi dalla morte del nipotino River William di nemmeno un anno, l’attrice si trova adesso ad affrontare il grave problema di salute della mamma 88enne, colpita da un ictus nelle scorse ore. “Dite una preghiera per Dorothy Marie Stone, mia mamma, che oggi è stata colpita da un altro grave ictus” è stato il messaggio scritto a corredo della foto della donna e postato su Instagram, dove subito migliaia sono stati i follower pronti a rispondere al suo sofferto appello.

Il secondo ictus per la mamma di Sharon Stone

Non è la prima volta che la mamma di Sharon Stone resta vittima di un ictus e anche la nonna dell’attrice 63enne ne era stata colpita. Nel 2001, poi, la stessa interprete di Basic Instinct lottò tra la vita e la morte a causa di un’emorragia cerebrale che durò diversi giorni. La dolorosa esperienza famigliare ha spinto Sharone Stone a diventare una sostenitrice delle malattie legate all’invecchiamento cerebrale che colpiscono soprattutto le donne e di cui ha parlato nella sua biografia The Beauty of Living Twice.

La morte del nipotino River e la donazione degli organi

Il piccolo River era stato trovato in condizioni gravissime nella sua culla. Per il bambino non c’è stato niente da fare ed è morto tre giorni dopo in ospedale. La causa della sua morte è stata un’insufficienza multiorgano, una patologia sistemica che coinvolge il sistema circolatorio. Sharon Stone era a Venezia quando è arrivata la tragica notizia. Ha lasciato immediatamente l’Italia per tornare negli Stati Uniti dalla sua famiglia.

I genitori del piccolo hanno deciso di donare i suoi organi, un gesto di altruismo ma anche consolatorio, come ha spiegato la diva in un’intervista a People. “Niente ha aiutato la nostra famiglia a sopportare la tragica morte di River come la donazione dei suoi organi. Il fatto che abbia salvato la vita a tre persone, due bambini e un uomo di 45 anni, ci ha dato un po’ di pace“.