Boom del telelavoro: lo smart working diventa una necessità e lavorare da casa una buona occasione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Esplode lo smart working e diventa più facile lavorare da casa, scopri quali sono gli strumenti più utili per trasformare casa in ufficio.

I vantaggi sono molteplici: non si perdono ore preziose a raggiungere l’ufficio e diventa più facile gestire la famiglia sia per le mamme sia per i papà.

Lavorare da casa, in modo flessibile ed utilizzando internet è una realtà che si sta concretizzando sempre di più.

Infatti chi lavora da casa ha l’opportunità di chiudere il computer durante la pausa pranzo e di dedicarsi alla preparazione dei pasti e a mangiare seduto a tavola con la propria famiglia. E per tornare al lavoro è sufficiente aprire il computer e collegarsi con la propria rete aziendale.

I requisiti per lavorare da casa in modalità smart working

Lo smart working o lavoro agile in Italia è regolamentato dalla Legge 81/2017 e riconosce tra le altre cose il diritto alla disconnessione del lavoratore.

Naturalmente, per lavorare da casa è necessario disporre di un computer e di una connessione veloce ad internet, ma anche l’analisi del vostro carattere è importante. E’ necessario essere propositivi, sapersi mettere in gioco, lavorare per obiettivi ed avere una buona autodisciplina che vi imponga di dedicarvi al telelavoro. Chiaramente la passione per la rete è fondamentale come la conoscenza di internet e dei motori di ricerca e la voglia di tenersi sempre aggiornati, perché si sa internet è un mondo in continua evoluzione.

Gli strumenti on line per lavorare in modalità smartworking

Se c’è un’aspetto da considerare quando si lavora online in modalità smart working è la comunicazione: dialogare con i colleghi e i capi è fondamentale e spesso non è sufficiente una telefonata. Tra i tanti strumenti a disposizione per fare chiamate multiple con videocamera per comunicare con i colleghi troviamo Skype o Hangouts che propongono una connessione stabile per circa 10 persone contemporaneamente. L’aspetto interessante è che assieme alla chiamata è possibile condividere anche documenti e lo schermo così da mostrare il proprio desktop e condividere, presentazioni, prospetti e grafici.

Immancabile è il cloud di Google Drive (ma è disponibile anche con Microsoft) dove depositare documenti condivisi come relazioni, fogli di calcolo, immagini e tutto ciò che è necessario a un ufficio virtuale o dematerializzato.

Per collaborare online e condividere uno stesso calendario di lavoro può essere utile Trello o anche la chat di Slack, ma gli stessi messanger di WhatsApp o di Telgram (forse maggiormente quest’ultimo) si prestano a creare gruppi di lavoro dove comunicare velocemente i vari step di un progetto, ma anche utili per scambiare due chiacchiere veloci. Proprio come davanti la macchinetta del caffè.

I vantaggi di lavorare da casa

Indubbiamente esistono molti vantaggi, tra cui un risparmio delle ore: ti puoi alzare con calma senza lo stress del dover uscire di casa e immetterti nel traffico della città; puoi sorseggiare il caffè comodamente nella tua cucina; puoi seguire meglio i figli e avere un rapporto più rilassato con il partner; gestire meglio le task lavorative con i colleghi e sentirli solo quando è davvero necessario.

 

Lavoro da casa: ci sono anche controindicazioni

Occorre molta autodisciplina perché è facile perdere il controllo del flusso di lavoro e del tempo; è facile distrarsi e farsi prendere dall’euforia di restare a casa. Quindi diventa anche più facile perdere la concentrazione e iniziare a soffrire un po’ di solitudine.