Parliamo di disturbi del comportamento alimentare: che cos’è il Binge Eating

di Cinzia Rampino

Il Binge Eating o meglio conosciuto come Disturbo da Alimentazione Incontrollata è un disturbo del comportamento alimentare e si presenta come una variante poco diffusa della bulimia nervosa. Questo disturbo è connotato dall’alternarsi di periodi di abbuffate e di intensa trasgressione, in cui la persona si abbandona senza alcuna misura al piacere del cibo, e di lunghi periodi di digiuno o di eccessiva restrizione.

 

 

Come ci si accorge di soffrire di questo disturbo dell’alimentazione?

Un episodio di alimentazione incontrollata si caratterizza per la presenza di entrambi i seguenti elementi:

  1. Mangiare, in un periodo definito di tempo (per es., entro un periodo di 2 ore), un quantitativo di cibo chiaramente più abbondante di quello che la maggior parte delle persone mangerebbe in un periodo simile di tempo e in circostanze simili
  2. Sensazione di perdita del controllo nel mangiare durante l’episodio (ad esempio, la sensazione di non riuscire a fermarsi, oppure a controllare che cosa e quanto si sta mangiando).

Gli episodi di alimentazione incontrollata sono associati a tre (o più) dei seguenti sintomi:

  1. Mangiare molto più rapidamente del normale
  2. Mangiare fino a sentirsi spiacevolmente pieni
  3. Mangiare grandi quantitativi di cibo anche se non ci si sente fisicamente affamati
  4. Mangiare da soli a causa dell’imbarazzo per quanto si sta mangiando
  5. Sentirsi disgustato verso sé stesso, depresso, o molto in colpa dopo le abbuffate
  6. È presente marcato disagio a riguardo del mangiare incontrollato.
  7. Il comportamento alimentare incontrollato si manifesta, mediamente, almeno per 2 giorni alla settimana in un periodo di 6 mesi.

Secondo il modello interpretativo sin qui esposto, l’alimentazione incontrollata non risulterebbe associata con l’utilizzazione sistematica di comportamenti compensatori inappropriati (uso di purganti, digiuno, eccessivo esercizio fisico), e non si verifica esclusivamente in corso di Anoressia nervosa o di bulimia nervosa.

Secondo il Modello Breve Strategico, invece, sarebbe il digiuno ad accrescere il desiderio di abbuffarsi, cosicché la persona, come un pianta assetata nel deserto, nel momento in cui si concede il cibo tanto desiderato travalica, perdendo il controllo su di esso e finendo per abbuffarsi in maniera sfrenata.

Successivamente però la sensazione di perdita di controllo e la paura di danneggiare la propria forma fisica porterebbe a far si che la egli attui altre soluzioni compensatorie, come ad esempio praticare attività fisica in modo eccessivo e incostante e far uso di diuretici e lassativi. In alcuni casi, inoltre, si assiste al ricorso alla chirurgia estetica con l’obiettivo di intervenire anche su pochi kg di sovrappeso, ponendo così le basi per un disturbo dismorfofobico.

Ciò che caratterizza questo disturbo, dunque, è la ciclicità data dal continuo e reiterato controllo del cibo e dal conseguente periodo punitivo a causa della perdita di controllo.

Dott.ssa Valentina Guarasci

BIBLIOGRAFIA:
NARDONE G., VERBITZ T., MILANESE R., 1999- LE PRIGIONI DEL CIBO – VOMITING ANORESSIA BULIMIA: LA TERAPIA IN TEMPI BREVI – PONTE ALLE GRAZIE, MILANO
NARDONE G., 2003 – AL DI LÀ DELL’AMORE E DELL’ODIO PER IL CIBO – SUPERBUR RIZZOLI, MILANO

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Il suicidio è la dodicesima causa di morte nel mondo. A livello mondiale si colloca fra le tre principali cause di morte per le persone di età compresa tra i 15-44 anni, insieme agli incidenti stradali e alle malattie cardiovascolari. Questo termine comprende più sfaccettature del darsi la morte. A volte si verifica senza che noi […]

2 min

Spesso russare non dipende totalmente da noi. Si tratta di un disturbo del sonno che consiste nell’emissione di un suono roco e fastidioso, di intensità variabile, durante il sonno. Questo ovviamente può generare fastidio per chi ci sta intorno e imbarazzo per chi russa. Ma con qualche piccolo accorgimento, il tutto può migliorare.  In genere, il […]

2 min

Una persona bipolare è affetta da una patologia abbastanza seria e invalidante. E’ necessario consultarsi con uno specialista dal momento che i soggetti bipolari spesso sono inconsapevoli. Solitamente le fasi depressive vengono alternate da fasi maniacali. Il comportamento cambia radicalmente, dall’iperattività allo stato catatonico nel peggiore dei casi. Impulsività, inconcludenza sono tipiche. Non si sanno […]

2 min

Veronica Pivetti ha rivelato di aver affrontato un periodo estremamente buio per lei. Al Corriere della Sera l’attrice ha rivelato che la depressione le sarebbe iniziata a causa di alcuni farmaci sbagliati per la tiroide e ha anche ammesso: “La depressione mi è venuta a causa di un problema alla tiroide: sono stata curata male, […]

4 min

Lo stress è uno dei nostri peggiori nemici. E’ importante salvaguardare la propria salute mentale e raggiungere la stabilità necessaria che vi permetta di portare avanti le vostre attività quotidiane. Lo stress provoca o accelera molte malattie, per questo è importante tenerlo sotto controllo. Ecco dei consigli perfetti per tenere sotto controllo lo stress. Cosa succede […]