25 Giugno 2015 |

Sedano, tutte le proprietà curative e dimagranti

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Sedano, tutte le proprietà curative e dimagranti di questo prezioso ortaggio ricco di vitamine, Sali minerali e sostanze antiossidanti. Fa bene alla salute, alla linea, ma ci sono anche alcune controindicazioni. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Il sedano è uno degli ingredienti  più usati in cucina da chi segue una dieta o comunque da chi  ha scelto di mangiare bene. Quel che non sapete, probabilmente, è che ha proprietà curative e dimagranti che dovrebbero spingervi a mangiarne sicuramente di più. E’ una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, con un profumo fresco e gradevole. Ne esistono tantissime specie differenti, che variano in relazione al colore delle canne, delle foglie e anche al periodo di fioritura.

Proprietà terapeutiche del sedano

Per la maggior parte il sedano è composto di acqua (90% circa) e di altre sostanze come fibre, proteine e Sali minerali come sodio, fosforo, ferro e potassio. Questo ortaggio contiene anche molte vitamine, nella fattispecie è ricco di Vitamina C e Vitamina K e, in percentuale minore, anche di quelle del gruppo B ed E.  Per concludere, il sedano vanta un alto contenuto di flavonoidi (antiossidanti) ed è quindi un toccasana per contrastare l’invecchiamento.

Benefici del sedano

Questo ortaggio ha in primis proprietà depurative, quindi ci consente di disintossicare l’organismo, ma contemporaneamente svolge funzioni calmanti e antidepressive, quindi un toccasana per il nostro sistema nervoso. Inoltre, secondo diversi studi, la vitamina K consente al sedano di apportare benefici alle ossa, mentre il succo pare sia un ottimo tonificante per la nostra pelle. Il sedano, inoltre, può rivelarsi un ottimo alleato naturale in caso di scottature ed consigliatissimo per i soggetti che seguono una dieta dimagrante, dato che questo ortaggio ha pochissime calorie. Infine, essendo un diuretico naturale, ci aiuta a combattere gli inestetismi della pelle agendo sulla ritenzione idrica, quindi se la buccia d’arancia e la cellulite vi ossessionano provate a fare una bella scorpacciata di sedano!

Controindicazioni del sedano

Ci sono dei casi, però, in cui il sedano è assolutamente sconsigliato. Per esempio per i pazienti affetti di malattie renali e pare inoltre che un uso spropositato in cucina possa provocare fotosensibilizzazione della pelle. Inoltre, nel caso in cui soffriate di allergia ai pollini di betulla, molto probabilmente sarete allergici anche al sedano.

LEGGI ANCHE:

 Topinambur, le proprietà benefiche 

Curcuma, tutte le proprietà e i benefici di questa spezia

Potrebbe interessarti anche