Candidosi orale o mughetto, tutto quello che c’è da sapere

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Candidosi orale

Avete mai sentito parlare di candidosi orale o mughetto? È un disturbo molto diffuso sia tra i neonati che gli adulti e può avere cause diverse. Vediamo come riconoscere la candidosi orale attraverso l’analisi dei suoi sintomi.

La candidosi orale è un’infezione che si verifica in bocca e che colpisce, nella maggioranza dei casi, i neonati. Impariamo a conoscere il mughetto, malattia orale, per poterlo combattere in maniera semplice, efficace e definitiva.


Cos’è la candidosi orale

Il mughetto, definito anche candida orale, è un’infezione fungina appartenente alle specie Candida, che si verifica in bocca. In particolare è una forma di micosi che attacca le membrane della mucosa della bocca causando fastidi non dolorosi.

Il mughetto orale è un microrganismo comunemente presente all’interno del cavo orale di qualsiasi individuo. La sua concentrazione è però molto bassa e, pertanto, è molto tollerato ed incapace di innescare problematiche.

Sebbene sia riscontrabile in gran parte nei lattanti, l’infezione da mughetto colpisce anche gli adulti con scarse difese immunitarie.

Le cause della candidosi orale

I miceti del genere Candida sono normalmente presenti in piccole colonie in tutto l’organismo, non solo in bocca. Generalmente non causano problemi ma, con un calo del sistema immunitario, possono proliferare e dar vita alla candida in bocca.

Il mughetto nei neonati è quello con la maggior probabilità di comparsa a causa delle difese immunitarie non ancora sviluppate, mentre il mughetto nei bambini più grandi potrebbe essere causato da terapie antibiotiche ad ampio spettro.

Le cause del mughetto in bocca degli adulti possono essere molteplici; tra queste ci sono HIV, diabete, fumo o cattiva igiene orale. Anche il ricorso a farmaci immunosoppressori possono essere fattori che facilitano la comparsa del mughetto in bocca.

I sintomi della candidosi orale

Il principale sintomo della candidosi orale è la comparsa di una patina bianca sulla lingua, tanto da definirla mughetto lingua. Tale patina può comparire anche sulle mucose orali oppure si presenta come placche sulla gola. Difficoltà a deglutire, bruciore, arrossamenti e dolori sono altri sintomi che, seppure in forma minore, sono abbastanza comuni.

La candida in bocca nei neonati può presentare più sintomi contemporaneamente, rendendola molto fastidiosa. Le difficoltà a deglutire ed il bruciore potrebbero causare, nel lattante, anche il rifiuto a mangiare correttamente.

La cura della candidosi orale

Chiunque si trovi in questa situazione corre su Internet ed inserisce la chiave di ricerca mughetto cura. È bene sapere che la candidosi potrebbe estendersi ad altri organi come il cervello, causando meningiti o il cuore, causando endocarditi.

La diagnosi non è mai semplice, pertanto si consiglia di consultare un medico, che potrebbe optare per una cura antimicotica. Tale terapia infatti viene utilizzata per evitare complicazioni che potrebbero avere ripercussioni molto gravi. Nel caso dei neonati si utilizza il miconazolo che, per renderne semplice la somministrazione, è in forma di gel orale; per gli adulti viene invece solitamente utilizzata la nistatina.

Altra ricerca molto frequente è candidosi orale rimedi naturali poiché non sempre il ricorso ai farmaci è necessario. Nelle forme più lievi può giovare lavarsi con acqua e bicarbonato, che disinfetta e lenisce il bruciore.

Ma in quanto tempo si guarisce dalla candida orale? Generalmente questa infezione si risolve spontaneamente e senza terapia entro due settimane.

Come prevenire la candidosi orale

Prevenire la candidosi orale è molto semplice e richiede di imparare alcune semplici abitudini. Come prima cosa è bene avere una corretta igiene orale, lavarsi bene i denti ed effettuare controlli regolari dal dentista. Utilizzare collutori rinfrescanti e disinfettanti non è obbligatorio ma potrebbe rivelarsi molto utile. Altra ottima cosa sarebbe smettere di fumare o, comunque, evitare il contatto col fumo.

LEGGI ANCHE:

Candida intestinale: sintomi, cause e rimedi

Malattia mani, piedi e bocca nei bambini: tutto quello che c’è da sapere

Potrebbe interessarti anche