20 luglio 2018 |

Proteine in polvere, come si usano e quali sono le controindicazioni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Volete assumere le proteine in polvere? Attenzione perché ci sono dei casi in cui non si possono assumere integratori alimentari di questo genere per diverse ragioni. Dunque cerchiamo di fare il punto sulle proteine in polvere: come si usano, quali sono le controindicazioni e se fanno davvero perdere peso.

Molto spesso ci si chiede se le proteine in polvere fanno male o a cosa servono esattamente. Innanzitutto dovremmo capire se ne abbiamo bisogno e a cosa servono esattamente, partendo dal presupposto che molti le usano in modo errato come sostituti del pasto ma non tutti questi prodotti sono uguali. Dunque cerchiamo di fare il punto sulle proteine in polvere: come si usano e quali sono le controindicazioni.

Proteine in polvere: a cosa servono

Le proteine sono un prodotto fondamentale per la vita di uno sportivo e rappresentano una tipologia di integratore alimentare che consente di trasformare gli sforzi dell’allenamento in un vero e proprio miglioramento a livello di massa e definizione muscolare. Non sono sostitutivi del pasto, anche se ne esistono diverse tipologie, ma rappresentano semplicemente un elemento nutrizionale fondamentale per l’organismo di uno sportivo. A cosa servono le proteine in polvere? La loro funzione è quella di costruire nuova massa muscolare, migliorandone volume e anche definizione, ma se associate ad allenamento, a uno stile di vita sano e anche a un’alimentazione equilibrata.

Proteine in polvere per dimagrire

È vero che le proteine in polvere fanno dimagrire? Non proprio, nel senso che non si tratta di un integratore alimentare che vi farà perdere peso, a meno che non seguiate uno stile di vita sano; in tal caso le proteine in polvere potrebbero coadiuvare il vostro percorso di dimagrimento, ma non andranno mai a sostituire un pasto principale. In ogni caso a fare una valutazione del genere dovrà essere il vostro nutrizionista, perché non è possibile definire a priori un dosaggio standard di proteine che in realtà varia da persona a persona. In generale le proteine in polvere potrebbero integrare una dieta equilibrata e sostituire il pasto solo se assunte con latte e altri alimenti. Non si tratta però di una scelta che potrete prendere da sole, specialmente se vi allenate e avete bisogno delle energie dei carboidrati.

Proteine in polvere: come si usano

In generale gli sportivi non usano le proteine in polvere come sostituto del pasto ma le assumono a colazione in associazione ad alimenti ricchi di grassi saturi per fare il pieno di energie. Si possono quindi consumare con del latte di avena o di soia e insieme a della frutta secca, per esempio. Inoltre andrebbero assunte anche prima dell’allenamento e dopo, ma per stabilire il dosaggio adatto a voi dovrete rivolgervi a un nutrizionista sportivo. Alcune persone, gli atleti soprattutto, le assumono anche di sera prima di andare a dormire.

Proteine in polvere: le controindicazioni

Ci si chiede spesso se le proteine in polvere abbiano effetti collaterali per la salute. In realtà non c’è una risposta univoca e generalizzata che possiamo darvi perché tutto dipende da come le usate e da quanto ne prendete. È’ fondamentale ovviamente non eccedere con i dosaggi consigliati dal nutrizionista perché nel caso in cui l’eccesso proteico non venga eliminato dall’organismo si può incorrere in un sovraccarico renale. Inoltre l’abuso di integratori alimentari a base di proteine può essere causa di problemi metabolici, disidratazione e anche di perdita di calcio. Di conseguenza l’assunzione di proteine in polvere viene sconsigliata ai soggetti che soffrono di disturbi ai reni.

LEGGI ANCHE:

Kyminasi diet, come dimagrire seguendo una dieta proteica
Dieta proteica per chi va in palestra, cosa mangiare quando ci si allena

Potrebbe interessarti anche