07 agosto 2018 |

Cibi per fumatori, ecco gli alimenti che non dovrebbero mancare a chi fuma

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ci sono diversi cibi per fumatori che possono almeno aiutare il corpo a ripulirsi dai danni del fumo e ad arginare le sue conseguenze. Ecco quali sono.

Si intendono come cibi per fumatori quegli alimenti che stimolano le cellule e gli organi vitali a rigenerarsi, proteggendoli dai danni del fumo.

Il fumo, infatti, come è noto, danneggia gravemente la salute, può provocare malattie cardiovascolari e respiratorie e, non per ultimo, il cancro al polmone. Con il fumo, poi, polmoni e arterie inglobano una enorme quantità di sostanze tossiche che il cibo giusto può aiutare a smaltire.

Ovviamente la soluzione migliore sarebbe smettere immediatamente di fumare, ma sappiamo bene quanto questo sia difficile e come non sempre ci si riesca. Quale dovrebbe essere allora una sana alimentazione che possa quanto meno aiutare a depurare ove possibile il corpo dal fumo e contenere i suoi danni?

In merito ciò si stanno portando avanti importanti ed interessanti studi per ricercare cibi depurativi e protettivi e che possano arginare i danni del fumo sulla salute. All’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano, ad esempio, la dottoressa Lucilla Titta, biologa nutrizionista, coordina il progetto SmartFood, un programma di ricerca sul rapporto tra gli alimenti e la nostra salute. Con questo studio si stanno individuando diverse sostanze, contenute maggiormente in frutta e verdura, particolarmente benefiche per i fumatori: “Tutte queste sostanze, che nel nostro programma di ricerca abbiamo definito smart – dice la Dott.ssa Titta- sono in grado non solo di contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento delle cellule, ma pure di accendere il gene della longevità e di inibire la proliferazione delle cellule tumorali“.

Quali sono queste sostanze e in quali cibi per fumatori sono contenute?

Cibi con carotenoidi. I carotenoidi sono i precursori della vitamina A, hanno potente azione antiossidante e sono presenti soprattutto nei prodotti di colore arancione e rosa. A questo gruppo appartengono melone, anguria e albicocche, che sono quindi cibi per fumatori che non dovrebbero mancare nella dieta di chi fuma.

Cibi ricchi di vitamina C. Questi cibi servono per  reintegrare  la vitamina C che il fumo distrugge una volta entrato nel nostro organismo. Essa è contenuta notoriamente in tutti i frutti e le verdure rosse, arancioni e gialle, soprattutto crude e fresche. I fumatori quindi devono consumare regolarmente pomodori, arance, limoni, peperoni, peperoncini freschi, broccoletti, porri ed erbe aromatiche fresche.

Cibi ricchi di quercetina. Questa sostanza è un altro ottimo antiossidante che il team della nutrizionista Titta ha individuato come utile per la protezione del corpo dai radicali liberi e i danni del fumo. Di questa sostanza sono ricchissime le mele, importantissimo cibo per fumatori, così come anche la loro buccia. Una buona quantità di quercetina è anche contenuta in capperi, levistico, tè, cipolle, uva rossa, agrumi, broccoli e frutti di bosco.

Cibi che contengono il resveratrolo. E’ ormai accertata la funzione di questa sostanza per la protezione delle alte vie respiratorie danneggiate appunto dal fumo di sigaretta e in quanto nemica dello stress ossidativo causato dal fumo. I cibi per fumatori che contengono resveratrolo sono l’uva, il succo d’uva, cioccolato e vino.

Cibi con fisetina. Recentemente si sta studiando come questa sostanza, che è per l’esattezza un flavonolo, agisca su importanti “bersagli molecolari” che sono causa del carcinoma polmonare, di altri tumori e dell’Alzheimer. La fisetina è contenuta in gran parte nelle fragole, ma anche nelle mele, nei cetrioli e nei cachi.

Cibi ricchi di antocianine. Si tratta del pigmento rosso-blu di tantissimi frutti e fiori che devono essere alla base dell’alimentazione dei fumatori in quanto ripuliscono le arterie dalle tossine del fumo e hanno un potente effetto anti-aging. I fumatori dovrebbero consumare in quantità ciliegie, mirtilli, prugne nere, cavolo nero, barbabietola, asparagi, piselli, pere, patate, sambuco e frutti di bosco.

Quali sono, invece, gli alimenti da non mettere in tavola per un fumatore? In generale, chi fuma dovrebbe evitare o limitare alimenti pesanti per l’organismo come gli alcolici e i cibi ricchi di grassi saturi, zucchero e sale. Bandite quindi le fritture e le grigliate che tra l’altro sviluppano, come risaputo, sostanze tossiche e cancerogene.

Potrebbe interessarti anche