5 modi per sconfiggere lo stress tecnologico e vivere meglio

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

I modi per sconfiggere lo stress tecnologico sono tanti e permettono di vivere meglio e con maggiore serenità. Sì, perché oggi la vita frenetica ci impone ritmi a dir poco insostenibili. Ma c’è di più: la tanto amata tecnologia contribuisce anch’essa ad aumentare i livelli di nervosismo e stress. Potrebbe sembrare paradossale perchè la tecnologia – in teoria – dovrebbe semplificarci la vita, invece non è sempre così. Come fare, quindi? Quali sono i modi per sconfiggere lo stress tecnologico?

Limitiamo l’uso degli strumenti informatici

Ormai siamo sempre più dipendenti dagli strumenti informatici, al punto che – in alcuni casi – si parla di vera e propria dipendenza. L’allarme, ovviamente, interessa soprattutto gli adolescenti, soggetti più deboli e a rischio. Il consiglio più banale che si può dare, quindi, è quello di limitare l’uso degli strumenti informatici. Questi, tra l’altro, ci espongono all’emissione di onde elettromagnetiche che sono nocive per l’organismo, come dimostrano i risultati di numerose ricerche scientifiche. Imponiamoci, dunque, di limitare il tempo che trascorriamo in compagnia di smartphone, tablet, televisione e pc!

Trascorriamo tempo all’aria aperta

Lo stress in generale, anche quello tecnologico, si combatte trascorrendo più tempo in mezzo alla natura. E’ risaputo che il suono del mare, lo scroscio dell’acqua del fiume o il semplice cinguettio degli uccelli possono alleviare tutti i malesseri legati allo stress, compreso quello tecnologico. Trascorriamo, quindi, qualche ora al mare o in campagna. L’alternativa? Una bella corsa al parco!

Salvaguardiamo il sonno

Secondo diverse ricerche scientifiche, gli strumenti informatici possono compromettere notevolmente anche la qualità del sonno. Per questo gli esperti consigliano di non utilizzare tablet, smartphone e pc prima di andare a letto. Restare esposti alla luce di questi strumenti, infatti, non solo non aiuta a prendere sonno, ma compromette anche la qualità di questo. La sera, quindi, cerchiamo di preferire la lettura di un buon libro.

Limitiamo l’uso dei social

Croce e delizia dei nostri giorni, i social come Facebook e Twetter sono anche fonte di stress tecnologico. Ci inducono, infatti, a sentire la perenne esigenza di mostrarci, ma non solo: aumentano anche il desiderio di controllare la vita altrui, compresa quella del partner. Per evitare di restare vittima di questo meccanismo imponiamoci di limitare anche l’utilizzo di questi social network che, che con le loro continue notifiche, ci mettono in uno stato di ricerca perenne. Insomma, la nostra vita social deve essere controllata, meglio non diventare a nostra volta oggetto di controllo!

Dedichiamoci ad altri hobbies

Per limitare lo stress tecnologico dedichiamoci ad altre attività che possono arricchirci come persone e farci sentire vivi. Fare attività fisica, ad esempio, aiuta a liberare gli ormoni del benessere e quindi ci aiuta a sentirci meglio anche psicologicamente. Anche la musica ha un effetto notevolmente rilassante; ognuno ha il suo genere preferito, ma pare che quella classica abbia un maggior potenziale. Insomma, qualsiasi hobby ci permette di limitare lo stress tecnologico.
Viviamo la vita senza farci condizionare dalla tecnologia, ma utilizziamola correttamente per stare al meglio!

Leggi anche:

Conoscete il bagno nella foresta?
I consigli per superare un attacco di ansia

Potrebbe interessarti anche