11 Gennaio 2019 |

Angel Sound, come funziona il dispositivo per ascoltare il cuore del bimbo nel pancione

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Angel Sound

Si chiama Angel Sound il nuovo dispositivo per ascoltare il cuore del bimbo nel pancione. Ma come funziona e quali sono i migliori dispositivi sul mercato?

Molti sono i modelli di dispositivo per ascoltare il cuore del bimbo nel pancione messi in commercio, anche se il dispositivo Angel Sound originale viene dagli Stati Uniti ed è fabbricato da Jumper.

Angel Sound Jumper

Un Angel Sound è un monitor della frequenza cardiaca fetale che permette di ascoltare l’attività fetale nell’utero, i battiti del cuore del bambino e di monitorare il feto attraverso il suono proveniente dal pancione. I nuovi dispositivi in commercio variano in base alla loro capacità di restituire un suono e un battito ottimale, di poter ascoltare il bambino in cuffia e così via. Vediamo come orientarsi nella scelta.

Come funziona Angel Sound?

Tale strumento funziona sfruttando l’effetto Doppler delle onde sonore meccaniche; infatti, il suo nome completo è Angel Sound Doppler Fetale.

Anche se è molto simile ad una ecografia, naturalmente questo strumento non sostituisce in alcun modo la vera e propria ecografia che va sempre e comunque effettuata nei tempi dal proprio ginecologo. Assolutamente sconsigliato, infatti, è di fare diagnosi fai da te con questo o con altri strumenti simili.

Come si usa l’Angel Sound una volta acquistato?

Per sentire i movimenti del bambino nella pancia basterà posizionare l’Angel Sound sul pancione e muoverlo finché non si sente il battito del piccolo.

Per utilizzare l’apparecchio nel modo corretto, la mamma dovrà posizionarlo in prossimità dell’osso pubico e muoverlo delicatamente fino a quando sarà possibile sentire il battito cardiaco del bambino e, grazie ad esso, potrà anche registrare il battito del bambino per riascoltarlo in ogni momento.

Ci sono, inoltre, dei dispositivi Angel Sound molto accessoriati e full optional. Ad esempio, il Foppapedretti Angelcare ha un Display LCD a colori, visualizzazione delle temperatura dell’ambiente, batterie ricaricabili ed è utilizzabile anche con la sola funzione di monitor d’ascolto. Dotato di allarme sonoro che rileva suoni e movimenti, anche respiratori, del neonato è tra i più completi della serie.

L’amplificatore con altoparlante incorporato di Medvat include anche due cuffie con separatore e gel profumato alla lavanda, mentre il FindaGift Heart Baby Monitor è un monitor per bambini con amplificatore del suono retroilluminato.

Ci sono poi le cuffie ascolta bambini che riproducono la musica, i suoni e le voci all’utero. In questo modo, quando il bimbo è nell’utero potrà ascoltare le voci là fuori e viceversa.

Angel Sound fa male al feto?

Angel Sound non è un apparecchio invasivo, non è nocivo per il bebè anche se, è importante precisarlo, deve essere utilizzato con le opportune precauzioni, seguendo attentamente le indicazioni, le tempistiche e la frequenza di utilizzo. Funziona a batteria, può essere collegato facilmente al PC e sfrutta la tecnologia Doppler con ultrasuoni con una potenza molto bassa.

Quando si può usare Angel Sound?

Angel Sound non è un apparecchio da utilizzare per tutta la durata della gravidanza. Si consiglia di utilizzarlo dalla 12-14 settimana di gestazione fino alla 20 settimana perché è in questo lasso di tempo che esso risulta utile ed efficace. Prima della 12 settimana, infatti, sarebbe inutile perché, essendo il bambino ancora troppo piccolo, è impossibile rilevare alcun battito e qualsiasi tipo di movimento.

L’apparecchio si può usare anche tutti i giorni. Quello che è importante, però, è che non deve essere utilizzato per più di 4-5 minuti al giorno.