12 giugno 2018 |

Adolescenti e dieta, i consigli per dimagrire in salute e senza rischi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Adolescenti e dieta: quali sono i consigli per dimagrire in salute e senza rischi? Ecco come gestire al meglio una dieta tra gli 11 e i 17 anni senza correre rischi.

Sono sempre di più gli adolescenti che si mettono a dieta. Ma siamo sicuri che non corrano rischi inutili pur di raggiungere il peso forma? Quali sono i consigli per dimagrire in salute e senza rischi per un adolescente?

Prima di tutto, bisogna capire se una dieta dimagrante in adolescenza è necessaria o se la dieta da seguire è relativa più ad un “capriccio” del momento. Come nel caso degli adulti, a maggior ragione durante l’adolescenza la dieta può comportare rischi, quali uno sfasamento ormonale, una eccessiva debolezza e un calo di sostanze nutritive preziose che, se in altre fasi della vita sono importanti, in questa possono essere addirittura vitali per la creazione di tessuti, muscoli e sistema nervoso.

Particolare attenzione durante l’adolescenza merita infatti l’apporto di vitamine e minerali, tra cui il calcio e il ferro. Il primo serve a completare l’impalcatura ossea dell’organismo in crescita, il secondo assume importanza specialmente durante il ciclo mestruale nelle ragazze.

La dieta durante l’adolescenza, quindi, deve essere decisa con il dietologo e il pediatra dopo un’accurata analisi dello stato di salute generale del ragazzo o della ragazza. Detto ciò, però, nulla vieta che la dieta possa diventare anche durante l’adolescenza ciò che dovrebbe davvero essere: un sano stile di vita.

Dal necessario apporto di vitamine e sali minerali a quello dei carboidrati e delle proteine, in adolescenza nulla può essere carente nella corretta alimentazione. Non solo: lo sport è fondamentale per allenare correttamente il corpo e aiutarlo a smaltire le tossine, bruciare calorie e migliorare lo stato di salute.

Secondo l’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), lo scopo di una sana alimentazione nell’adolescenza è essenzialmente quello di prevenire le malattie dell’adulto, incentivando le corrette abitudini alimentari. Inoltre è importante che il regime alimentare tenga conto della fragilità psicologica dell’età adolescenziale per evitare l’instaurarsi di disturbi come anoressia e bulimia.

I rischi connessi alla dieta in adolescenza riguardano soprattutto il fatto che l’adolescente tende a credere di poter fare da sé e quindi non tiene più in conto i consigli alimentari della famiglia. I ragazzi di oggi, inoltre, consumano spesso pasti fuori casa a causa dei numerosi impegni scolastici e non: è quindi molto difficile intervenire sulle scelte alimentari se non si è seminato bene nell’età infantile, sviluppando il gusto per la varietà, i vegetali, i carboidrati integrali, i legumi e il pesce.

In questo senso, perciò, l’importante è “supervisionare” i nostri figli e cercare di evitare diete fai da te, il junk food   e le  pericolose “scivolate” nei disturbi del comportamento alimentare, sostenendo invece i ragazzi nel loro bisogno di sentirsi apprezzati e di avere una forte autostima.

Potrebbe interessarti anche