12 gennaio 2012 |

Ricette light post festività

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le feste natalizie sono trascorse a tavola tra dolci e cenoni e hai ingerito davvero troppe calorie, ora ti senti gonfia e appesantita e i vestiti stringono un po’. Che fare? È ora di passare all’azione perché l’inizio del nuovo anno è il momento migliore per tornare in forma.

Non importi una dieta punitiva, perché potresti scoraggiarti subito, basta imparare qualche nuova ricetta light per sgonfiarti, depurarti, perdere un paio di chili di troppo ma senza abbandonare il buonumore.

 

Insalata di arance e melagrana

Ingredienti

  • 1 arancia
  • ¼ di melagrana
  • 1 cespo di insalata verde tipo spinacino o songino
  • ¼ di sedano rapa
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Sgranate la melagrana.
  2. Pelate l’arancia e dividetela in spicchi.
  3. Pulite e tagliate a julienne il sedano rapa oppure grattugiatelo con la grattugia per carote.
  4. Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e condite con olio sale e pepe.

 

Vellutata di finocchi

Ingredienti

  • 1 finocchio
  • 1 cipolla
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 2 patate piccole
  • 1 cucchiaio di coriandolo
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • il succo di ½ limone
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Tagliate grossolanamente la cipolla e il finocchio tenendo da parte la parte verde.
  2. Cuocete al vapore per una decina di minuti finché non sono teneri.
  3. Trasferite in una pentola con il coriandolo, salate, pepate e fate cuocere un minuto in modo tale che il coriandolo sprigioni il suo aroma.
  4. Aggiungete il brodo, le patate tagliate a dadini piccoli e lasciate bollire per 20 minuti circa, eliminando la schiuma che eventualmente si formerà.
  5. Frullate con il frullatore a immersione, aggiungete i semi di finocchio, la parte verde del finocchio tagliuzzata col coltello e il succo di limone.
  6. Regolate di sale e servite con un filo d’olio extravergine a crudo.

 

Orzo con carciofi e piselli

Ingredienti

  • 300 g di orzo perlato (o riso integrale)
  • 150 g di carciofi puliti e tagliati a fettine sottili (o cuori di carciofo surgelati)
  • 150 g di piselli fini surgelati
  • 1 barattolo di fagioli cannellini
  • 1 gambo di sedano
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 scalogno
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Fate bollire l’orzo in acqua salata secondo i tempi di cottura segnalati sulla confezione.
  2. Soffriggete lo scalogno finemente tritato nel vino bianco, aggiungete i piselli, i carciofi e i fagioli cannellini scolati dal loro liquido e risciacquati.
  3. Se le verdure si asciugano troppo aggiungete un po’ d’acqua tiepida o brodo vegetale (non di dado!), salate e pepate.
  4. Scolate l’orzo e aggiungetelo alle verdure mescolando bene a fuoco spento.
  5. Condite l’orzo con olio extravergine d’oliva prima di servire.

 

Merluzzo alla marinara

Ingredienti

  • 2 filetti di merluzzo
  • 200 ml di salsa di pomodoro
  • 5 olive verdi
  • 6 capperi
  • 3 filetti di acciuga
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. In una padella fate soffriggere gli spicchi d’aglio divisi in 2 o 4 parti nel vino bianco.
  2. Adagiate i filetti di merluzzo nel soffritto e lasciate cuocere un paio di minuti per lato.
  3. Aggiunge la salsa di pomodoro.
  4. Tritate le acciughe con le olive e i capperi, aggiungete il trito al merluzzo e proseguite la cottura per circa 10 minuti con il coperchio.
  5. Scoprite la padella e lasciate addensare la salsa ancora qualche minuto, regolate di sale e pepe.
  6. Servite con una spolverata di prezzemolo e un filo d’olio extravergine d’oliva.

 

Il consiglio in più: per almeno tre giorni evita di consumare cibi lievitati e fermentati o alcolici, sostituisci il bicchiere di vino con il tè verde e ti sentirai subito più sgonfia e leggera.

Potrebbe interessarti anche