02 maggio 2014 |

Come conservare gli asparagi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Preparare delle semplici conserve in casa è  molto utile, specialmente per le donne che lavorano e, andando sempre di fretta, non riescono a fare la spesa con regolarità. Gli asparagi, ad esempio, possono essere conservati molto facilmente se, una volta acquistati, non avete intenzione di consumarli nell’arco di un paio di giorni. Fare una coserva casalinga di asparagi è molto semplice, tutto quello che vi occorre è:

  • asparagi, ovviamente
  • barattoli di vetro e tappi
  • acqua
  • sale
  • panno di cotone ben pulito per asciugare i barattoli sterilizzati
  • una pentola capiente

Lavate accuratamente gli asparagi e raschiate via la parte inferiore del gambo, senza eliminarla del tutto; nel frattempo, lasciate bollire dell’acqua in una pentola e salatela. Fate raffreddare l’acqua, mettete gli asparagi nei barattoli puliti e sterilizzati, abbastanza capienti da contenere gli asparagi in tutta la loro lunghezza, e coprite con l’acqua salata. Chiudete con cura i barattoli, immergeteli in una pentola piena d’acqua, portate ad ebollizione per ottenere un’ulteriore sterilizzazione, procedimento che si usa anche per le marmellate fatte in casa, e lasciate in acqua i barattoli con gli asparagi per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, spegnete la fiamma ma non togliete i barattoli dall’acqua finché non sarà diventata fredda. Fatto questo, potete conservare i vostri asparagi in un luogo fresco e asciutto, e usarli come preferite.

Potrebbe interessarti anche