Come dimenticare l’ex? Consigli utili

di Alice Marchese

I sentimenti sono estremamente complicati e dimenticare l’ex lo è ancora di più. Sebbene la relazione non ci rendesse pienamente felici, a volte rimaniamo ancorate a tantissimi momenti, emozioni ed è difficile se non impossibile lasciarsi tutto alle spalle. Ma si può fare, l’importante è focalizzarsi su se stessi e andare avanti, occupando il tempo nel miglior modo possibile. Migliorando la qualità delle vostre giornate, già tutto procederà a gonfie vele anche se sarà difficile.

1. Ricordate cosa non andava nella relazione

C’è sempre un motivo per cui le relazioni non vanno come ci si aspetta. A volte i motivi sono più complessi, altre volte più semplici di quanto sembri e cioè legati ad un’incompatibilità caratteriale di fondo. Un modo per dimenticare l’ex è quello di far luce sui problemi della coppia e su cosa non la facesse funzionare. Il processo sarà molto più veloce e lineare.

2. Dimenticare l’ex: evitare di provare rancori

Il rancore ci avvelena ed è giusto lasciarselo alle spalle. È l’unico modo per ricominciare dopo una separazione e proseguire in modo sereno verso la vostra strada, senza guardarvi indietro.

Leggi anche:4 compromessi da non accettare mai in una relazione amorosa

3. Dimenticare l’ex: tornare ai vostri progetti

Riprendete in mano la vostra vita con i progetti che avete lasciato nel cassetto. Uno dei modi per dimenticare l’ex è quello di riappropriarsi di se stessi.

4. Concentrarsi sugli aspetti positivi

Uno dei modi per andare avanti è quello di concentrarsi sugli aspetti positivi della faccenda. In questo modo sarà più semplice gestire la rottura.

Dopo la fine di una relazione, la vostra autostima precipita verso livelli che vanno sotto terra, ma piano piano dovete impegnarvi per ricostruirla. Ricordatevi semplicemente chi eravate prima della relazione e riappropriatevi di voi stessi.

5. Come dimenticare l’ex: giornate piene di impegni

Fate, fate, fate tantissime cose. Mai stare ferme. Cinema, shopping, parrucchiere, mostre, stare con la propria famiglia, dedicarvi allo sport o ai lavori manuali. Qualsiasi cosa. Non dite di no a nulla. Non state a casa, non state da sole. L’importante è fare cose, non pensare a lui e evitare i momenti di malinconia, soprattutto il weekend.

6. Uno sguardo al futuro

Una delle domande più ricorrenti è: e adesso cosa faccio? Ricordatevi sempre che voi avevate una vita prima del vostro ex e che c’è sempre un futuro davanti a voi che potrebbe essere assolutamente incredibile.

7. Sfogatevi sullo sport

Lo sport è un’ottima valvola d sfogo. Non importa quale. Yoga, tennis, crossfit, box… fate qualcosa che vi consenta di spegnere il cervello e scaricare la mente.

Leggi anche: “Quali sono i segnali di una relazione tossica? Come uscirne?


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Quando si tratta di infedeltà, a volte ci sono piccoli segnali a cui noi non vogliamo prestare la dovuta attenzione. Spesso sono lì, ma non vogliamo accettarlo. È pur vero che qualora si nutrano dei sospetti è giusto comunicare al partner le vostre incertezze. Scopri i 4 segni che ti sta tradendo. 1. Infedeltà, quando […]

2 min

Fare l’amore è un’attività che porta tantissimi benefici. Un modo per conoscere meglio se stessi e anche la coppia e può decisamente rivoluzionare tutto. In particolar modo ci sono stati degli studi che hanno confermato che esistono dei motivi tangibili per cui è importante farlo quotidianamente. Scopriamoli insieme. 1. Fare l’amore ci rende più in […]

2 min

Quando il proprio partner mente ci sono dei segnali lampanti che ci permettono di riconoscere una bugia. Il corpo parla molto più di qualsiasi altra cosa, quindi ecco tutti i comportamenti che ci lasciano intuire che c’è qualcosa di strano. Il partner cambia continuamente la posizione della testa Se vedete che l’altro muove improvvisamente la […]

3 min

Una relazione tossica non è sempre facilmente individuabile perché a volte siamo così legati a quella persona da non vedere quando qualcosa non va. E’ così difficile stabilire dove sia quel confine, eppure bisogna ascoltare tutti i segnali. Se vi sentite disprezzati, maltrattati verbalmente, soggetti a costanti critiche, a mancanza di empatia e di considerazione, […]