Fai da te: ecco 5 modi creativi per riciclare un vecchio accappatoio

di Claudia Scorza


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Vogliamo dare nuova vita agli accappatoi vecchi? Il fai da te ci viene incontro con tante belle idee creative per riadattare questo indumento in modo utile e piacevole.

Se amate creare nuovi oggetti partendo da materiali che potete facilmente reperire in casa, non dovrete far altro che seguire i nostri consigli: ecco 5 modi creativi per riciclare un vecchio accappatoio con il fai da te!

1. Asciugamani con pizzo

Da un accappatoio usato potete ricavare due bellissimi asciugamani da bagno arricchiti da dettagli da applicare. Per farlo, dovete prendere un accappatoio ed eliminare le maniche utilizzando delle forbici ed eseguendo delle incisioni nette. Poi dovete rimuovere la parte anteriore dell’accappatoio, perché solitamente è la più scolorita e rovinata, per andare ad utilizzare il tessuto “centrale” ancora in buone condizioni. Se poi lo utilizzate al contrario avrà certamente un colore più vivo! Ora reperite delle bordure di pizzo e inseritele sui lati corti delle salviette cucendole saldamente a mano o con la macchina da cucire. I vostri asciugamani con pizzo ricavati da un accappatoio sono pronti per essere utilizzati!

2. Ciabattine di spugna

Un’altra divertente idea può essere realizzare ciabattine di spugna con un accappatoio usato. Per farlo è necessario utilizzare una sagoma del piede in cartoncino da ritagliare e poi tagliare l’asciugamano seguendo il perimetro del piede. Ricordatevi di creare anche una striscia a forma di angolo piatto che servirà per infilare il piede. Per dare spessore alla suola della ciabatta, potete utilizzare come imbottitura la stoffa in eccesso dell’accappatoio o dell’ovatta. Se volete rendere le ciabatte ancora più belle potete aggiungere dei ricami in stoffa o applicare delle perline colorate sulla superficie.

3. Paraspifferi per porte e finestre

D’inverno gli spifferi sono nemici del riscaldamento e della salute, perciò potete riciclare un accappatoio per creare dei paraspifferi fai da te per le porte e le finestre di casa. Per crearlo è sufficiente arrotolare il tessuto dell’accappatoio e usare dei nastri colorati per chiudere in fondo e ai lati il salsicciotto ottenuto. Le più abili, possono anche tagliare uno scampolo di tessuto rettangolare dall’accappatoio, imbottirlo con ovatta e pezzi di stoffa e poi cucire i bordi fino a realizzare un paraspifferi imbottito dalla classica forma di bruco.

4. Guanto scrab delicato

Da un accappatoio si può ricavare un guanto scrab in spugna fai da te, perfetto da utilizzare sotto la doccia per massaggiare la pelle con dolcezza e ottenere un delicato effetto esfoliante. Per realizzarlo, tagliate due rettangoli che cucirete insieme su tre lati lasciando libero un lato per poterci infilare la mano. Potete usare questi guanti anche per lavare i bambini o per darvi una sciacquata veloce a braccia, petto e ascelle quando non si ha il tempo per una vera e propria doccia.

5. Tappetini per il cane

Avete un cagnolino che ama sdraiarsi sui tappeti di casa lasciando peli e sporco? Per evitare che ciò accada, potete creare dei tappetini per il cane con un accappatoio usato, realizzando così degli appositi spazi da distribuire in diversi locale dove il vostro amico a quattro zampe può rilassarsi liberamente. Per realizzarli dovete utilizzare la parte centrale dell’accappatoio e fissare sul lato che appoggerà a terra un tessuto antiscivolo per impedire che il tappeto si muova ad ogni passaggio del cane.

Leggi anche:

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Chi vive in città costiere è abituato alla presenza dei gabbiani, ma negli ultimi anni questi uccelli si sono adattati anche agli ambienti urbani, diventando una presenza costante anche in città. Attirati dai rifiuti alimentari e dai luoghi di nidificazione sicuri, i gabbiani possono arrecare fastidio, disturbando con i loro richiami, danneggiando proprietà e lasciando […]

Entrare in una casa e notare che è in ordine mette subito di buonumore: il profumo, le superfici lucide, l’assenza di polvere aiutano a sentirsi a proprio agio e a far percepire l’ambiente come curato. Che vogliate farlo per voi stesse, per la famiglia o per gli ospiti dovete sapere che una delle prime cose […]

La sedentarietà prolungata e l’assunzione di una postura scorretta sono le principali cause dei problemi che coinvolgono la schiena. Per ridurre l’impatto di una seduta impropria si devono adottare delle adeguate contromisure sia sui luoghi di lavoro che nelle abitazioni private. La sedia ergonomica rappresenta la soluzione più appropriata perché è in grado di sorreggere […]

Alzi la mano chi non ha mai avvistato in casa un pesciolino d’argento. Questi insettini di colore argento, dal corpo sottile e allungato, noti anche con il nome scientifico di “Lepisma saccharina“, si nascondono in qualsiasi ambiente della casa. Abilissimi nello sgusciare via, i pesciolini d’argento sono ospiti non graditi in casa, nonostante siano in […]