Quali sono gli effetti della biotina sui capelli?

di Redazione

Indispensabile per il funzionamento corretto del nostro organismo, la biotina è apprezzata soprattutto per i suoi molteplici benefici sulla salute e sulla bellezza dei capelli.

Cos’è la biotina?

Conosciuta anche come vitamina B8 o vitamina H, la biotina è presente naturalmente nel corpo e aiuta a convertire il cibo consumato in nutrienti ed energia.

Questa vitamina è presente anche in alcuni alimenti. Dal punto di vista della bellezza, la biotina aiuta la produzione di cheratina, proteina nota per i suoi benefici su pelle, unghie e capelli. Pertanto, è perfetta per garantire forza, vitalità, lucentezza ai capelli.

Come facciamo a sapere se siamo a corto di biotina?

Sebbene rara, la carenza di biotina può essere osservata nei capelli che diventano secchi, fragili e sfibrati. Stessa osservazione riguarda unghie e pelle. Una carenza di biotina si manifesta anche con una mancanza di energia e un forte affaticamento perché la vitamina non svolge più il suo ruolo energetico. Le donne incinte sono più a rischio di sviluppare una carenza di biotina. In caso di sintomi nella madre, questa mancanza potrebbe avere gravi conseguenze sul bambino e causare malformazioni del feto.

Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!

Come usare la biotina per la crescita dei capelli?

Velocemente assorbiti nel sangue, gli integratori alimentari contenenti la biotina aiutano ad avere capelli forti e lucenti dopo tre mesi di trattamento. È anche possibile consumare la biotina attraverso il cibo perché alcuni alimenti contengono questa vitamina in quantità significative. Alcuni degli alimenti più ricchi di biotina: legumi (lenticchie, fagioli), frattaglie (fegato, reni), tuorli d’uovo, noci e cereali e funghi.

Come iniettare la biotina per i capelli?

Per compensare un’importante perdita di capelli, e in particolare l’alopecia, è possibile ricorrere a iniezioni di biotina che devono essere eseguite da un professionista, per via intramuscolare.

Questo farmaco non soggetto a prescrizione per adulti si presenta sotto forma di una fiala iniettabile contenente 5 mg di biotina. La dose raccomandata è da 1 a 2 fiale, 3 volte a settimana per 6 settimane per un trattamento efficace.

Poiché le iniezioni di biotina possono causare prurito e reazioni allergiche, si consiglia di consultare preventivamente un medico.

La biotina è pericolosa?

La biotina non presenta pericoli o effetti collaterali, anche in caso di sovradosaggio. Poiché si dissolve in acqua, questa vitamina non viene immagazzinata dal corpo, che la elimina naturalmente attraverso l’urina. Laa biotina, quindi, non è pericolosa per il corpo.

LEGGI ANCHE: 5 elisir di bellezza naturale.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Tra le ricette di Natale non può mancare la parmigiana di patate! Facilissima da realizzare e metterà d’accordo anche i palati più difficili ed esigenti. Perfetta come antipasto o secondo. Simile ad un tortino di patate, si prepara senza besciamella. Ma se la si vuole arricchire con quest’ultima, si possono aggiungere altri ingredienti come i […]