Come ritardare la comparsa dei capelli bianchi? Le vitamine da assumere secondo un dermatologo

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’imbiancamento dei capelli è una parte ineluttabile del processo biologico. Con il passare degli anni, il colore dei capelli cambia, così come la loro consistenza. A partire da una certa età, che varia da persona a persona, i capelli diventano grigi, argentati o bianchi, e allo stesso tempo sembrano più opachi, ruvidi e spessi. Nessun prodotto per capelli o rimedio della nonna può impedirlo, i capelli sono destinati a diventare bianchi.

La causa è l’esaurimento delle scorte di melanociti, le cellule che producono la melanina, con la conseguenza che i capelli non sono più pigmentati. In uno studio pubblicato lo scorso aprile, alcuni scienziati americani hanno esaminato questo meccanismo e hanno scoperto che, con l’invecchiamento dei capelli, i melanociti si bloccano nel bulbo del follicolo pilifero e non sono più in grado di rigenerarsi. Anche se questo fenomeno è inevitabile, alcune abitudini quotidiane possono aiutare a ritardare l’ingrigimento dei capelli.

Vitamine e minerali per rallentare la comparsa dei capelli bianchi

Molti fattori possono influenzare la comparsa dei capelli bianchi, come gli ormoni, lo stile di vita e l’alimentazione. Questo vale anche per le vitamine presenti nel nostro organismo, come ha spiegato Hamdan Abdullah Hamed, dermatologo, all’edizione americana dell’HuffPost: “La vitamina B12, in particolare, è necessaria per la produzione di globuli rossi e quindi per la crescita dei capelli”. Sebbene sia disponibile sotto forma di integratori, la vitamina B12 si trova principalmente nelle carni rosse e bianche, nelle frattaglie e nelle uova. Lo specialista prosegue aggiungendo che anche la vitamina D3 svolge un ruolo importante, stimolando la formazione di nuovi follicoli piliferi. Disponibile anche sotto forma di integratori, la vitamina D3 si trova nei pesci grassi, nell’olio di fegato di merluzzo e nelle uova. Anche il calcio è importante, in quanto contribuisce alla secrezione di ormoni che, a loro volta, possono stimolare la crescita dei follicoli.

Tuttavia, sebbene sia probabile che l’assunzione di questi nutrienti in aggiunta all’apporto giornaliero di vitamine possa prevenire la perdita di colore dei capelli, non è sempre così. “L’assunzione di integratori può ritardare un po’ le cose. Ma dipende da molti fattori”, ha precisato l’esperto di capelli. Secondo lui, i capelli grigi causati da una carenza di vitamine hanno un aspetto diverso. “Quando si osservano i capelli e si nota che le punte sono di un colore diverso, significa che c’è una carenza di nutrienti. L’aggiunta di vitamine alla dieta può quindi essere d’aiuto”, ha aggiunto.

Come nutrire i capelli per favorirne la colorazione?

Indipendentemente dal loro colore, i capelli devono essere coccolati con prodotti adeguati. Per stimolare la produzione di melanociti, è importante nutrire in profondità la fibra capillare. In un’intervista a Femme Actuelle, Emmanuel Montecino, parrucchiere del salone spa Montecino Aveda di Parigi, ha spiegato come prendersi cura dei propri capelli per evitare che perdano colore. Come routine, lo specialista consiglia di distanziare gli shampoo, con un massimo di due a settimana. Raccomanda inoltre di terminare con una maschera idratante specifica per capelli secchi. Infine, per quanto riguarda i prodotti, se possibile, una volta ogni due, preferire un detergente meno aggressivo, come un low-poo, uno shampoo a basso contenuto di tensioattivi e ricco di agenti curativi.

Fonte: Femme Actuelle.

Foto: DepositPhotos.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Beatrice Luzzi nelle ultime settimane si era notevolmente riavvicinata a Giuseppe Garibaldi, confermando i passi avanti nel loro rapporto che c’erano stati nell’ultimo periodo trascorso insieme nella ‘Casa’ del “Grande Fratello“. Lei era stata certamente più cauta in merito all’evoluzione della situazione, ribadendo ancora una volta quanto le loro vite siano diverse e difficili da […]

L’estate è sinonimo di vacanze, mare, e lunghe giornate all’aria aperta. Tuttavia, con l’aumento del tempo trascorso sotto il sole, è importante proteggere la pelle dai dannosi raggi UV. L’uso della crema solare non è solo una questione di estetica per evitare scottature, ma anche di salute, per prevenire danni a lungo termine come l’invecchiamento […]