Ortica per la bellezza dei capelli? Ecco come usarla e i prodotti migliori

di Carmela Giglio


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

L’ortica è un rimedio naturale per la cura dei capelli. Questa pianta, infatti, stimola l’attività dei follicoli, rinforza e rimineralizza il cuoio capelluto ed è usata per prevenire la caduta dei capelli. Ad ogni modo, tutti i tipi di capelli avranno dei benefici grazie all’uso di prodotti a base di ortica, ma questa pianta è utile soprattutto se si hanno capelli molto grassi. Ma vediamo meglio come usarla e i prodotti migliori da utilizzare per il benessere dei capelli!

[prodotti_amazon]
[amazon] Antica Erboristeria shampoo all’ortica [/amazon]
[amazon] Shampoo secco all’ortica [/amazon]
[amazon] Polvere d’ortica 100 grammi [/amazon]
[/prodotti_amazon]

Le ricette di bellezza fai da te che si possono preparare con facilità utilizzando l’ortica sono diverse. Ad esempio, si può preparare una lozione anticaduta, lucidante e rinforzante a base di ortica da applicare sui capelli. A tale scopo si porta ad ebollizione dell’acqua (circa tre tazze), aggiungendo poi una manciata di foglie fresche di ortica e lasciando in infusione per qualche minuto. A questo punto si filtra l’acqua per eliminare le foglie e si aggiunge una tazza di aceto di mele, si mescola il tutto e si trasferisce il liquido in un contenitore spray. Dopo lo shampoo, si applica la lozione all’ortica frizionandola sui capelli bagnati, dopodichè si procede all’asciugatura. Attenzione, però, a maneggiare le foglie fresche di ortica: si dovranno utilizzare sempre dei guanti per evitare il contatto con la pelle.

Per una maschera antiforfora all’ortica dall’effetto rinfrescante e purificante, mettete del gel di aloe vera in un contenitore ermetico, aggiungete del succo di limone, un cucchiaino di tintura di ortica, poche gocce di olio essenziale di rosmarino e un cucchiaino di olio di jojoba. Applicate la maschera frizionandola sul cuoio capelluto, lasciandola in posa per qualche minuto. Risciacquate bene i capelli e asciugateli.

Per rinforzare i capelli dall’interno si può bere la tisana all’ortica, da preparare con le foglie essiccate di ortica. Mettete due o tre cucchiaini di foglie in una tazza d’acqua portata a ebollizione e lasciate in infusione per circa dieci minuti prima di berla. Tra i prodotti migliori a base di ortica possiamo trovare anche le capsule di ortica, da assumere due volte al giorno per favorire il benessere dei capelli. Altri prodotti che si possono facilmente reperire sono la polvere di ortica e la tintura madre di ortica (per via orale assumere 30 gocce di tintura madre in poca acqua due volte al giorno). In alternativa, frizionare il cuoio capelluto con 30 gocce di tintura effettuando un breve massaggio due volte alla settimana nella fase d’urto per poi ridurre ad una sola volta in quella di mantenimento.

C’è da dire, infine, che anche l’industria cosmetica impiega largamente la pianta di ortica in prodotti per la cura dei capelli: in commercio si possono acquistare lozioni, oli, shampoo, detergenti e trattamenti specifici a base di ortica. I prodotti cosmetici a base di ortica si reperiscono facilmente in erboristeria e in negozi che si occupano della vendita di prodotti eco bio.

Leggi anche:
Capelli grassi: i rimedi naturali
Olio essenziale di rosmarino: tutti gli usi per viso e capelli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

La maggior parte delle donne ha a cuore la bellezza della pelle, sempre a caccia di prodotti efficaci per mantenerla sana e luminosa e alla ricerca di una perfetta beauty routine. Tra i numerosi ingredienti che promettono risultati sorprendenti, c’è la niacinamide, nota anche come vitamina B3, che ha guadagnato un posto di rilievo nel […]

I fermenti lattici sono ceppi batterici coinvolti nella metabolizzazione del lattosio, un carboidratomolto comune presente in molti cibi, in particolare nel latte, nei latticini e nei formaggi, ma nonsolo. Essi agiscono scomponendo una molecola di lattosio in due molecole di acido piruvico che poisi trasformerà in acido lattico. Per quanto vi siano molti batteri che […]