Molestie a Hunziker e Panicucci, identificato lo stalker, cosa sappiamo

di Alice Marchese

Identificato lo stalker che tormenta Michelle Hunziker e Federica Panicucci. A quanto pare si tratterebbe di un 22enne di Bologna che è stato indagato per minacce e stalking. L’inchiesta dopo gli accertamenti informatici si è conclusa, e a breve potrebbe esserci una richiesta di rinvio a giudizio. Lo riporta Il Giorno.

Indagato lo stalker della Hunziker e della Panicucci

Le due showgirl sono state già in passato vittime di stalking ed entrambe hanno deciso di raccontare i fatti pubblicamente. Il 22enne avrebbe più volte minacciato, anche di morte, dallo scorso agosto, Federica Panicucci e suo figlio, con messaggi ma anche commentando suoi post pubblici sui social con deliri sessisti: “…Per vendetta verso questa tua schifosa condotta prendo la doppietta e vi ammazzo a te e a tuo figlio sparandovi…”.

Meno sistematico sarebbe stato l’odio verso la Hunziker, che avrebbe ricevuto, secondo le accuse, due messaggi con minacce sempre a sfondo sessuale e sessista e con l’aggravante, agli occhi dello stalker, per il fatto che Hunziker si è spesso impegnata proprio nella denuncia pubblica di fatti del genere a danno di altre donne.

Insieme all’avvocato e parlamentare Giulia Buongiorno, la showgirl è attiva da molti anni con “Prima Difesa”, una campagna nazionale di lotta allo stalking e ai maltrattamenti. A settembre dello scorso anno aveva organizzato un “mercatino dell’usato” di abiti e oggetti di casa Hunziker-Trussardi. L’iniziativa aveva come obiettivo raccogliere fondi a sostegno di due progetti di solidarietà. Il primo è per le famiglie in emergenza Covid-19 e uno per le donne vittime di violenza.

Michelle Hunziker secondo Libero dichiara. “Anni fa sono stata vittima di stalking e ho denunciato. La polizia però aveva le mani legate perché non c’erano ancora le leggi che potessero tutelarci in tal senso. Quindi arrestavano lo stalker, lo interrogavano e poi tornava in libertà. Nel 2005 quindi sono stata costretta a prendere una guardia del corpo. Però voglio che sia chiara una cosa per tutte le donne: ricevere violenza di qualsiasi tipo che sia psicologica o fisica non è la normalità. Bisogna sempre denunciare”.

La paura più grande di Michelle Hunziker

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram)


La paura più grande – ha confessato Michelle un po’ di tempo fa – l’ha provata quando di mezzo ci è finita sua figlia, Aurora Ramazzotti: “Mi chiesero dei soldi minacciando di aggredire con l’acido mia figlia; per settimane mi sono sentita persa e ho deciso di mettere una guardia del corpo anche ad Auri, cambiandole la vita”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria