Donna in coma dopo aver assunto ibuprofene per i dolori mestruali

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Una donna sostiene di essere stata in coma per 17 giorni a causa di una rara reazione all’ibuprofene che l’ha fatta “bruciare dall’interno verso l’esterno”.

Sintomi iniziali e diagnosi

Jaqueline Gmack, di Papanduva in Brasile, ha assunto le compresse da banco nel 2011 per alleviare i crampi mestruali. In sole 48 ore, la donna, ora trentenne, ha sofferto di un lieve prurito agli occhi e vesciche di sangue in bocca.

Progressione dei sintomi

Dopo essersi precipitata in ospedale, i suoi sintomi sono rapidamente peggiorati e ha sviluppato vesciche su tutto il viso che le hanno impedito di vedere correttamente.

Stevens-Johnson syndrome (SJS)

I medici hanno rivelato che stava soffrendo della sindrome di Stevens-Johnson (SJS) e l’hanno messa in coma indotto.

Effetti e conseguenze della SJS

Questa rara condizione cutanea provoca una reazione eccessiva del sistema immunitario a uno stimolo, come un farmaco, e attacca la pelle sana, le mucose, gli occhi e i genitali.

Trattamenti e recupero

Anche oggi, la vista della signora Gmack è stata ripristinata solo al 40% nonostante più di una dozzina di interventi chirurgici. Ulteriori test sono ancora necessari per determinare se la reazione abbia causato danni permanenti.

Esperienza dopo il coma

Ricordando il suo calvario dopo essersi svegliata dal coma, la signora Gmack ha detto di sentirsi bruciare dall’interno verso l’esterno e di non riconoscere se stessa nello specchio.

Trattamento e prognosi della SJS

La SJS di solito inizia con sintomi simili all’influenza, seguiti da una eruzione cutanea rossa o viola che si diffonde e forma vesciche. Senza trattamento, la condizione può essere mortale, con studi che suggeriscono che circa uno su dieci casi sia fatale.

Da allora, la donna ha subito 24 operazioni per aiutare la sua vista, compreso un trapianto di cornea, un trapianto di cellule staminali e un trapianto di membrana amniotica.

Nonostante le sfide, la signora Gmack continua a sottoporsi a controlli quindicinali per monitorare la sua salute oculare e sostiene di avere circa il 40% della sua vista. Fonte: Daily Mail.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

La maggior parte delle donne ha a cuore la bellezza della pelle, sempre a caccia di prodotti efficaci per mantenerla sana e luminosa e alla ricerca di una perfetta beauty routine. Tra i numerosi ingredienti che promettono risultati sorprendenti, c’è la niacinamide, nota anche come vitamina B3, che ha guadagnato un posto di rilievo nel […]

I fermenti lattici sono ceppi batterici coinvolti nella metabolizzazione del lattosio, un carboidratomolto comune presente in molti cibi, in particolare nel latte, nei latticini e nei formaggi, ma nonsolo. Essi agiscono scomponendo una molecola di lattosio in due molecole di acido piruvico che poisi trasformerà in acido lattico. Per quanto vi siano molti batteri che […]

Una protezione solare efficace permette di usufruire di tutti i benefici del sole, di divertirsi in spiaggia e di godersi le vacanze estive in tutta tranquillità, senza preoccuparsi degli spiacevoli effetti dei raggi UV.  È noto come un’esposizione eccessiva ai raggi del sole senza una protezione adeguata, possa danneggiare i tessuti epidermici, provocando fastidiose scottature, […]

Il biglietto da visita di ognuno di noi è sicuramente il viso. Grazie ad esso possiamo comunicare informazioni, come l’età e il genere, senza bisogno di parlare. Le emozioni, positive o negative che stiamo provando sono tutte visibili grazie alla mimica facciale.Per sentirci a nostro agio ed affrontare le giornate al meglio è importante prendersi […]