Come rendere i capelli più idratati dopo l’inverno

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Con le basse temperature spesso i capelli si indeboliscono e possono apparire secchi, spenti, piatti. Dunque è opportuno idratare i fusti e fortificare le radici per evitare cadute fuori stagione. Scopriamo insieme come renderli più idratati!

Capelli più sfibrati: massaggio al cuoio capelluto

È essenziale eseguire questo massaggio prima dello shampoo. Questo sarà un momento particolarmente rilassante: quei cinque minuti in più da dedicare a se stesse che aumentano la consapevolezza e la sensazione di benessere.

Punta sull’idratazione

Non ha stagioni e bisogna ricorrere ad una cura idratante non soltanto quando è necessario. È un gesto semplice che rappresenta l’unica cosa di cui i capelli secchi in inverno hanno davvero bisogno: acqua e lipidi. Questi sono perfetti per proteggersi dall’azione negativa degli agenti esterni. Oltre al balsamo da utilizzare insieme allo shampoo, almeno una volta alla settimana è indispensabile una maschera booster dall’azione emolliente e idratante.

Per i capelli sfibrati si può diminuire il calore

Phon e piastra spesso sono deleteri. Per questo motivo è bene applicare un protettivo pre-styling che possa eliminare l’elettricità statica e ha un’azione disciplinante. I prodotti in olio, da usare anche come tocco finale dopo lo styling, danno lucentezza e combattono la formazione delle doppie punte.
Purtroppo durante l’inverno è impossibile rinunciare al phon, però si può decidere di ridurne la temperatura eventualmente. Per evitare un getto troppo diretto ,si può usare il diffusore, così il capello non si stressa eccessivamente. Inoltre asciugare i capelli a testa in giù aiuta ad arieggiarli, riducendo ancora gli effetti negativi dell’asciugatura.

Niente siliconi

I siliconi hanno un’azione termo-protettiva sulla fibra del capello quando è esposta alle alte temperature, ma spesso distruggono il capello. Lo migliorano sì, ma solo temporaneamente. Per un effetto a lungo termico, ci sono le proprietà curative degli estratti botanici.

Il trattamento notturno per capelli secchi

Per un booster di riparazione dall’interno, vengono in aiuto sieri e oli da applicare di notte sui capelli asciutti.

La spazzola detangler

Dopo aver applicato il balsamo o la maschera, districare i capelli con una spazzola apposita, pensata per capelli bagnati, aiuta a far penetrare i principi attivi in profondità e a diminuire le rotture.

La cheratina può idratare i capelli

Quando si tratta di riparazione, la proteina star su cui puntare è quella già presente negli strati esterni della pelle, dei capelli e delle unghie, la cheratina. Nutre in profondità il capello e gli dà volume e lucentezza. Per questo è molto consigliata sulle chiome sciupate e particolarmente sfibrate.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria