Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

8 cose da evitare quando si ha la cistite, dall'alimentazione allo sport

Salute - 22 novembre 2017 Vedi anche: Ginecologia

Ci sono almeno 8 cose da evitare quando si ha la cistite, un’infiammazione dovuta ad un'infezione delle vie urinarie che coinvolge la vescica e l’uretra. Questo fastidio interessa prevalentemente le donne e con la cura appropriata si risolve nel giro di qualche giorno o settimana. Tuttavia, in alcuni casi, in seguito all’infezione possono presentarsi complicanze oppure fastidiose recidive che necessitano di un’ulteriore cura. Scopriamo cosa non fare quando si ha la cistite!

Evitare cibi e bevande irritanti quando si ha la cistite
Se si soffre di cistite bisogna evitare il consumo di cibi e bevande che possono irritare l’intestino e le vie urinarie. Alimenti irritanti sono ad esempio gli alcolici, il caffè, il peperoncino, le spezie e i formaggi stagionati. Quando si ha la cistite bisogna inoltre evitare il consumo di alimenti ricchi di grassi e zuccheri, latte e derivati, insaccati e cibi in scatola, che possono agire come irritanti e peggiorare la cistite.

Evitare di bere poco quando si soffre di cistite
Tra i sintomi della cistite c’è il bisogno frequente di urinare, accompagnato a minzioni che causano bruciore e dolore. Non assumere liquidi per evitare quanto possibile di urinare potrebbe però rivelarsi un comportamento errato. Se si soffre di cistite, infatti, si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno per favorire la minzione.

Evitare di trattenere l’urina quando si ha la cistite
Trattenere le minzioni favorisce la proliferazione batterica nel corso della cistite. E’importante, quindi, favorire una minzione regolare, evitando di trattenere l’urina per molte ore. E’ bene anche vuotare la vescica dopo ogni rapporto sessuale, proprio per facilitare il trasporto verso l’esterno di eventuali batteri.

Non usare gli assorbenti interni o coppette mestruali
Quando si soffre di questo disturbo o in caso di predisposizione alla cistite si consiglia di utilizzare esclusivamente assorbenti igienici esterni. Durante il ciclo mestruale è opportuno intensificare l’igiene personale in modo da evitare la proliferazione batterica.

Evitare troppe lavande vaginali
Anche un eccesso di lavande vaginali può aumentare il rischio di infezioni urinarie. Quando strettamente necessarie, l’impiego di lavande vaginali deve essere ridotto a non più di una a settimana. L’utilizzo eccessivo di lavande interne determina infatti un abbassamento della naturale acidità della vagina e questo può aumentare il rischio di infezioni.

Evitare indumenti sintetici
L’utilizzo di biancheria intima sintetica o troppo aderente quando si ha la cistite può favorire l’irritazione e la proliferazione dei batteri.

Trascurare l’igiene intima quando si ha la cistite
Quando si ha la cistite è molto importante curare l’igiene intima per evitare contaminazioni da parte del materiale fecale. Un’accurata igiene con detergenti intimi neutri e delicati ed effettuata con movimenti che vanno dalla vagina all’ano, e mai il contrario, è una buona profilassi da attuare quando si ha la cistite. Da evitare anche l’utilizzo di asciugamani o biancheria intima altrui!

Cistite e sport: le attività da evitare
Una corretta attività sportiva influisce in maniera positiva sulla prevenzione delle infezioni urinarie. Tuttavia alcuni sport, come ad esempio il ciclismo e il nuoto, potrebbero aumentare il rischio di cistite. Inoltre, quando si pratica una qualsiasi attività fisica, oltre ad una corretta igiene, è consigliata una buona idratazione per evitare l’aumento del rischio di cistite.

Leggi anche:
Cistite, come combatterla con i rimedi naturali
6 consigli per prevenire la cistite

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA