Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutti i segreti per scegliere un perfetto menu di matrimonio

Matrimonio - 1 dicembre 2017 Vedi anche: Preparazione al matrimonio, Ricevimento matrimonio

Ecco tutti i segreti per scegliere un perfetto menu di matrimonio! State organizzando il vostro matrimonio ed è arrivato il momento di stilare il menù? Scegliere il menu di nozze non è una cosa semplicissima, soprattutto quando si è costretti a rispettare un determinato budget. Per evitare di commettere errori di stile, ecco qualche consiglio per non sbagliare!

La scelta del menù di nozze è spesso motivo di grande difficoltà per i futuri sposini. Ma allora cosa fare per non sbagliare? Innanzitutto, il menù di nozze andrebbe scelto in base ai gusti degli sposi, ma deve tener conto del tema delle nozze e della location del matrimonio. Per quanto riguarda la location che ospiterà il ricevimento o il banchetto nuziale, sicuramente prima di sceglierla vi sarete informati circa la qualità della ristorazione, tuttavia è sempre bene provare in anticipo i piatti da inserire nel menu per il rinfresco. Altrettanto importante sarà lasciarsi consigliare dallo chef del ristorante, che saprà suggerirvi le portate da preferire sulla base dei vostri gusti personali.

Non solo: sarà utile sapere in anticipo se alle nozze ci saranno invitati che soffrono di eventuali allergie o intolleranze per poter predisporre delle valide pietanze alternative; bisognerebbe infatti prevedere in anticipo la creazione di menù matrimonio per celiaci, per vegani o vegetariani. Inoltre è consigliabile richiedere sempre un menùdi matrimonio per bambini: per far contenti i più piccoli si potrà anche prevedere qualcosa di originale, come ad esempio l’angolo delle caramelle.

Per la scelta di un menù matrimonio perfetto, occorre poi considerare il periodo nel quale ci si sposa. Il periodo è importante per avere nel menu alimenti freschi e di stagione. Se, ad esempio, si sceglie di sposarsi nel periodo estivo, il menu per il matrimonio potrebbe prevedere piatti freschi o a base di pesce che sfruttino la stagionalità di alcuni ingredienti. Diversamente, se ci si sposa nel periodo invernale, la scelta dovrebbe ricadere su piatti caldi e più sostanziosi.

Nella scelta del menu di nozze tenete poi conto dello stile della location, che può essere più o meno formale. Ad esempio, se avete deciso di organizzare un matrimonio in campagna, privilegiate la naturalezza degli ingredienti; per un matrimonio rustico, invece, il menù potrà prevedere prodotti tipici del territorio, magari anche di produzione propria. Se invece si sceglie di sposarsi in una location vicino al mare, cosa c’è di più adatto che servire ottime pietanze di pesce, magari organizzando un buffet con una grande varietà di stuzzichini? Infine, se la location scelta per le nozze è particolarmente formale, prevedete nel menù piatti raffinati e particolari.

Ad ogni modo, si potrà optare per il tradizionale pranzo di nozze, per una cena di matrimonio o per un buffet. Il pranzo di nozze interamente servito prevede in genere un menu di matrimonio con non più di quattro/sei portate. Solitamente si inizia con un aperitivo o buffet prima del pranzo nuziale, per poi terminare con frutta, dolci e wedding cake, serviti ai tavoli oppure a buffet, per non annoiare troppo gli ospiti e permettergli di alzarsi. Che sia un menù a base di carne o di pesce, potreste spingervi anche fino alle sei portate (due antipasti, due primi, un secondo e il dolce). Diversamente dal matrimonio organizzato di giorno, un matrimonio che prevede solo una cena dovrebbe prevedere un menu più leggero, con un massimo di quattro portate.

Tuttavia, sempre più sposi optano per il buffet, una scelta perfetta per un matrimonio all’aperto organizzato in grandi spazi. Questa tipologia di menù di matrimonio è meno formale ed è una valida alternativa al classico pranzo servito ai tavoli. In questo caso, infatti, vengono predisposte isole in diversi punti, proprio per permettere a tutti gli ospiti di servirsi da soli con l’aiuto del personale di servizio. Il menù di nozze, in questo caso, deve comunque essere completo, ma soprattutto deve prevedere che le pietanze possano essere consumate anche in piedi. Simile al buffet è poi il menù cocktail, che prevede pietanze da degustare interamente in piedi e senza posate, servite dal personale di servizio.

Infine, la scelta del menu di nozze deve tener conto, anche in misura approssimativa, del numero di invitati. Se ad esempio vi sono tanti invitati e la location non prevede ampi spazi, è sconsigliata la scelta di un buffet.

Leggi anche:
Ricevimento di nozze, 5 alternative al classico rinfresco
Menu di matrimonio per bambini, 5 idee per far contenti i più piccoli

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA