Orecchini da sposa: come sceglierli e abbinarli

di Romina Ferrante


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il fatidico giorno sta per arrivare e non avete ancora deciso quale paio di orecchini indossare? Niente paura. Che si un classico punto luce o degli orecchini a goccia, a bottone, a cerchio fino ai romantici pendenti, qualunque sia la vostra scelta, ecco alcuni semplici consigli per trovare gli accessori perfetti per il vostro abito da sposa.

Attenzione alla scollatura

A dettare la linea è sicuramente la scollatura del vostro abito. Se indosserete un abito da sposa senza spalline, potrete optare per un paio di orecchini più lunghi. Nel caso in cui invece il vestito presenti una scollatura alta, maniche o cinturini, saranno maggiormente indicati degli orecchini più corti.

Le perle, un grande classico

Le perle sono molto amate dalle spose di tutte le età, perché conferiscono eleganza senza esagerare. Sono ideali per abiti semplici, per tailleur e per non sovraccaricare il vostro look nuziale. Le perle sono simbolo di prosperità e di abbondanza e acquisiranno anche un valore affettivo se appartengono alla mamma, alla nonna o a una persona importante nella vostra vita. Dei piccoli amuleti portafortuna in grado di guidare il vostro cammino.

Considera la pettinatura

Un altro aspetto da non sottovalutare quando si scelgono gli orecchini per il matrimonio è la pettinatura. Nel caso in cui si opti per dei capelli sciolti o voluminosi i classici orecchini a bottone potrebbero scomparire. In questo caso sono maggiormente indicati gli orecchini più grandi e appariscenti. Le perle o gli orecchini a bottone saranno invece perfetti con chignon bassi.

Le pietre preziose

Le pietre preziose sono la scelta migliore se volete dare luce al vostro incarnato e se avete scelto un abito da principessa, a sirena o a trapezio. Le pietre preziose sono ideali per un bridal look luminoso, ancora meglio se accompagnato da giochi di luce nel corpetto del vostro vestito da sposa.

I pendenti per abiti audaci

Che siano degli orecchini pendenti semplici o degli chandelier, questa tipologia di orecchini è la soluzione ideale per le donne dalla forte personalità e che hanno scelto come pettinatura i capelli sciolti o un semiraccolto.

Quanto conta la forma del viso

La forma del viso è molto importante. Se il vostro viso è rotondo meglio optare per degli orecchini lunghi che renderanno i vostri tratti più fini.

Se il viso è quadrato meglio scegliere delle linee curve, mentre per quelli allungati sono preferibili degli orecchini corti e voluminosi.

Il tono dell’abito da sposa

Se avete deciso di indossare un abito da sposa bianco puro, con gli orecchini d’oro bianco e i diamanti andrete sul sicuro. Se invece il tono del vestito da sposa vira verso colori più caldi come il rosa o il giallo le perle saranno la soluzione ideale.

In conclusione, meglio essere sempre coerenti con se stesse, rispettando il proprio stile così da sentirsi sicure nel look scelto e godersi a pieno il giorno più bello della propria vita.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria

Negli ultimi anni, il termine “thrifting” è entrato nel lessico comune, soprattutto tra i giovani e gli appassionati di moda. Ma cosa significa esattamente thrifting e perché sta diventando una tendenza così popolare? Il thrifting, in parole semplici, è l’arte di trovare capi d’abbigliamento, accessori e altri articoli di seconda mano, spesso a prezzi molto […]

Tra le tendenze più diffuse nel 2024 c’è anche lo stile boho-chic, che con i suoi abiti vaporosi ed eterei, ispirati agli anni ’70, e l’uso di materiali naturali tornerà a dominare le passerelle, dopo essere comparso sulla scena intorno ai primi anni 2000, indossato da modelle come Kate Moss, Sienna Miller e le gemelle […]

Il decluttering, termine inglese che si può tradurre come “fare ordine“, è una pratica sempre più diffusa che mira a eliminare il superfluo per fare spazio al necessario. In un’epoca in cui siamo continuamente bombardati da oggetti, informazioni e stimoli visivi, la necessità di semplificare la nostra vita diventa sempre più pressante. Ecco perché è […]

Il 3 giugno 1946 è una data storica per il mondo della moda. A Parigi, il designer di moda Louis Réard presentava per la prima volta il bikini, un indumento destinato a rivoluzionare per sempre non solo l’abbigliamento da spiaggia, ma anche il concetto di femminilità e libertà. Secondo la professoressa Valeria Magistro, docente di […]