Elena Di Cioccio: “Sono sieropositiva da 21 anni”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Elena Di Cioccio, 48 anni, conduttrice ed ex inviata de Le Iene, la nota trasmissione di Mediaset, ha annunciato di essere sieropositiva.

La donna, infatti, intervistata dal Corriere della Sera, ha svelato: “Ho l’HIV, sono una di quelli con l’alone viola. Ero molto giovane quando questa diagnosi stravolse completamente la mia vita. All’inizio ho avuto paura di morire, poi di poter fare del male al prossimo. ‘E se contagi qualcuno?’, mi dicevo, ‘Non me lo perdonerei mai’. Non è mai successo, non ho mai contagiato nessuno e non sono morta”.

“Mi sentivo sporca, difettosa”

Di Cioccio ha proseguito: “Invece in questi 21 anni, mentre le terapie mi consentivano via via di vivere una vita sempre più normale, ad uccidermi è stata una smisurata vergogna di me stessa. Ho vissuto la malattia come se fosse una colpa. Pensavo che tra me e l’altro, la persona peggiore fossi sempre io. Mi sentivo sporca, difettosa. Avevo timore di essere derisa, insultata, squalificata dal pregiudizio che ancora esiste nei confronti di noi sieropositivi. Così per difendermi, ho nascosto la malattia iniziando a vivere una doppia vita. Una sotto le luci della ribalta e un’altra distruttiva e depressa”.

“Oggi sono fiera di me”

La conduttrice ha aggiunto: “Ma una vita a metà non è vita, e ho capito che ne sarei morta se non avessi fatto pace con quella parte di me. Io sono tante cose e sono anche la mia malattia. Oggi sono fiera di me, non mi vergogno più, e l’Hiv che è molto diversa da come ve la immaginate. Io non sono pericolosa, sono negativizzata e finché mi curo io non posso infettare nessuno. Potete toccarmi, abbracciarmi, baciarmi e tutto il resto. Se volete continuare ad avere paura, io lo accetto, però girate lo sguardo verso il vostro vero nemico. L’ignoranza”.

Il prossimo 4 aprile uscirà il libro Cattivo sangue, edito da Vallardi con cui, per l’appunto, Elena Di Cioccio racconta la sua esperienza con la sieropositività, nascosta per metà della sua vita, e la dipendenza dalla cocaina (che ha superato).

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

È andata in onda ieri martedì 11 giugno suu Rai1 la prima puntata della miniserie “Alfredino, una storia italiana”, che racconta la tragedia di Vermicino. La serie in quattro puntate, diretta da Marco Pontecorvo, rievoca la tragica vicenda di Alfredo Rampi, il bambino di sei anni che nel 1981 cadde accidentalmente in un pozzo artesiano […]