Clio Back Home, docu serie sulla make up artist di Belluno

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • La make-up artist e influencer di Belluno, ha scelto di fare i bagagli dal momento che non sapeva come l’America avrebbe reagito al coronavirus e alla distanza con la sua famiglia.
  • Clio dopo essere tornata in Italia, ha iniziato a lavorare ad un progetto. Il risultato è stato una docu-serie in 10 episodi «Clio Back Home», prodotta da Pesci Combattenti per Discovery Italia
  • Le parole di ClioMakeUp

Clio Zammatteo, in arte ClioMakeUp, dopo l’annuncio dell’emergenza pandemica e dopo aver trascorso del tempo considerevole a New York, ha deciso di tornare in Italia.

La make-up artist e influencer di Belluno, ha scelto di fare i bagagli dal momento che non sapeva come l’America avrebbe reagito al coronavirus e alla distanza con la sua famiglia.

Clio in Clio Back Home

Ma non tutti i mali vengono per nuocere. Infatti Clio dopo essere tornata in Italia, ha iniziato a lavorare ad un progetto. Il risultato è stato una docu-serie in 10 episodi «Clio Back Home», prodotta da Pesci Combattenti per Discovery Italia. Ha raccontato a Vanity Fair di voler comunicare emozioni e di incitare tutti a realizzare i propri sogni, così come ha fatto lei. Era giovane, da sola a New York e si è creata un lavoro che ancora nessuno conosceva. E’ diventata così precursore e beauty blogger.

“Si vedranno le persone che mi aiutano, finalmente usciranno allo scoperto anche loro. Di solito vengo vista come un’influencer ma non sono solo questo, si potrà assistere alle mie sfide quotidiane, per fare video o foto, ma anche per mandare avanti l’azienda”.

“Finalmente lavoro con il mio team”

Alla domanda che Vanity Fair pone, “Qual è stata la parte più bella delle riprese?”, Clio risponde: “Finalmente non essere da sola ma lavorare con il mio team, per una volta tutta la pressione non era solo su di me, ed emerge chiaramente che non ci sono solo io. Io ci metto la faccia, ma mia cognata, CEO dell’Azienda, e Claudio, mio marito sono le persone che mi hanno permesso di andare avanti, senza di loro Clio sarebbe rimasta ferma ai video tutorial e ora sento che è giusto dare loro merito. Sono la parte creativa, per quanto riguarda la linea cosmetica, ma bisogna avere molta fortuna e trovare le persone giuste che ti aiutano a fare il salto. Io le ho trovate”.

“Nel futuro continuerò a fare un mix di tutto”

“Bisogna essere molto flessibili. Prima pensavo a idee per fare video tutorial, ora lavorando su tanti fronti devo pensare a come promuovere la mia linea, a quali sviluppi dare seguito, a creare storie per la mia azienda o per una esterna. Non c’è mai un giorno uguale all’altro. Nel futuro continuerò a fare un mix di tutto, tra i miei video e lo sviluppo dei miei prodotti e se ci saranno altre opportunità in tv, per altre serie, sarò interessata”.

Vuole mostrare una Clio diversa, un po’ lontana da quell’immagine che ha mostrato fino ad adesso. Nonostante la sua semplicità, purezza, e dolcezza, vuole fare emergere altri aspetti di sé che non vediamo l’ora di vedere.

Chi è ClioMakeUp?

Clio è una famosa Youtuber e influencer esperta di trucchi, mentre Claudio Midolo è un game designer, che ora si occupa dei suoi video. I due si sono sposati nel 2008 e hanno due bellissime figlie: Grace Cloe e Joy Claire.

Clio Zammatteo, meglio conosciuta come Clio Make Up, è nata a Belluno il 15 novembre del 1982 ed una nota truccatrice, youtuber, conduttrice e imprenditrice italiana con cittadinanza statunitense. E’ la fondatrice del marchio ClioMakeUp e nel 2008 ha aperto il suo canale Youtube, che è cresciuto ben presto in popolarità. Ha collaborato, nella sua brillante carriera, con Vogue e Pupa e nel 2012 ha anche condotto il programma televisione Clio Make Up su Real Time. Recentemente, tra l’altro, ha annunciato una docu-serie Clio Back Home per Discovery, che racconta la vita della donna da New York al ritorno in Italia, toccando aspetti familiari e professionali.