Piero Angela, il ricordo di Renzo Arbore: “ha combattuto i ciarlatani”

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Oggi, a Roma, al Campidoglio, la camera ardente per Piero Angela, scomparso sabato scorso.

Tra i tanti a salutare per l’ultima volta il celebre giornalista e divulgatore scientifico, scomparso a 93 anni, c’era anche Renzo Arbore che ha detto: “Era rigorosamente legato alla scienza e al sapere e ha combattuto i ciarlatani e i piazzisti di cose inventate, che diffondevano quelle che oggi si chiamano fake news. Puntualità, precisione, rispetto e signorilità: queste erano le sue qualità”.

L’artista pugliese ha aggiunto: “Alberto è un erede meraviglioso, un ragazzo che viene seguito dai giovani. Lo invidiavo per questo, perché Alberto è  il suo erede naturale, ha le qualità del padre e porterà avanti il suo discorso. Ci vorrebbero più personaggi come lui in una tv che spesso diseducativa. La tv deve arricchire il pubblico, che deve così imparare qualche cosa”.

“Piero lo ricordo giovane giornalista del tg2 di Andrea Barbato dove c’era tutta una categoria di giornalisti straordinari come Gianni Minà. Piero era il nostro beniamino perché oltretutto faceva l’anchorman e per la prima volta personalizzava il TG2. Poi naturalmente ho tanti ricordi di Piero, abbiamo suonato insieme e passato tante serate”, ha concluso.

LEGGI ANCHE: Chi è Margherita Pastore, la moglie di Alberto Angela.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

I Campionati Mondiali di calcio femminile si avvicinano: il prossimo 20 luglio verrà fischiato il calcio d’inizio della partita inaugurale tra Australia (una delle nazioni ospitanti insieme alla Nuova Zelanda) e l’Irlanda. Trentadue squadre provenienti da tutto il mondo si sfideranno per contendersi il prestigioso titolo, che sarà assegnato il 20 agosto 2023. Una Coppa […]