10 Luglio 2014 |

Semi di chia, tutte le proprietà e benefici per la salute

di Danila

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Anche in Italia ormai vengono utilizzati per rendere le pietanze che quotidianamente mettiamo in tavola particolarmente salutari. Sono i semi di chia, ricchi di antiossidanti, minerali, vitamine e acidi grassi, che regolano il naturale equilibrio dell’organismo, ci aiutano a perdere peso e in poche parole fanno bene alla salute. Ecco cosa c’è da sapere sui benefici e le proprietà di questi semi.

Ricavati da una specie vegetale chiamata Salvia Hispanica, molto usata soprattutto in Centro e Sud America, conosciuta appena in Europa e in Italia, i semi di chia hanno delle notevoli proprietà nutrizionali, dovute al loro contenuto di calcio e alla presenza decisamente bilanciata di acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6.

Sono un toccasana per chi è a dieta, ma in realtà il loro uso va ben oltre questo, poichè i semi di chia hanno tanti benefici anche per la salute. Qualche esempio? Aiutano l’organismo a mantenere sotto controllo la pressione arteriosa, aiutano l’intestino, cercano di contrastare il naturale processo di degenerazione cellulare e tentano di mantenere l’equilibro globale dell’organismo; in poche parole, ci aiutano a perdere peso ma fanno tanto bene alla salute. Li trovate in erboristeria.

Proprietà dei semi di chia

Questi semi, che ormai anche in Italia vengono utilizzati in cucina, sono particolarmente ricchi di nutrienti e, tra carboidrati e proteine, vitamine e minerali, contengono un alto contenuto di fibre vegetali, oltre a moltissimi aminoacidi essenziali.

Le proprietà dei semi di chia sono davvero tante, fanno bene alla salute e rappresentano anche degli ottimi alleati contro l’obesità: vengono spesso inseriti nelle diete perché, un po’ come la crusca, danno quel senso di sazietà che si prolunga nel tempo, riuscendo a contrastare i classici attacchi di fame di chi comincia una dieta. I lipidi contenuti in questi semi, al contrario di ciò che si potrebbe pensare, non fanno assolutamente ingrassare, dato che nella fattispecie si tratta di acidi grassi Omega 3 e Omega 6. Inoltre i semi di chia, considerato il loro indice glicemico basso, possono essere assunti senza alcun problema anche da soggetti che soffrono di diabete ed essendo privi di glutine possono consumarli anche i celiaci.

I semi di chia, inoltre, ci aiutano a perdere perso poichè assorbono acqua, raccolgono le tossine da eliminare e sono un toccasana per la stitichezza, favorendo il transito intestinale e combattendo anche la sindrome del colon irritabile. Infine, cosa che non guasta mai, questi semini sono ricchi di antiossidanti, quindi svolgono anche un’azione fondamentale contro l’invecchiamento cellulare ed essendo ricchi di ferro, magnesio e potassio, contribuiscono costantemente al benessere quotidiano del nostro organismo.

Semi di chia: controindicazioni

Non ci sono dei veri e propri effetti collaterali, ma è bene non consumarne più di 25 grammi al giorno; viceversa, piuttosto che contribuire al regolare funzionamento dell’organismo, possono causare problemi all’intestino, provocando gonfiore e crampi. Dovrebbero consumarli moderatamente anche i soggetti che soffrono di ipotensione o che assumono farmaci ipotensivi, poiché i semi di chia potrebbero provocare un abbassamento della pressione.