05 Agosto 2022 |

Occhi rossi dopo il mare, quali sono i rimedi?

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Con l’estate il mare è una delle prime scelte per una vacanza o per trascorrere una giornata. Ma a volte succede, dopo delle ore sotto l’acqua, di avere gli occhi rossi. Ma fortunatamente ci sono delle soluzioni per lenire o prevenire questa problematica anche perché nella maggior parte dei casi il disturbo non è grave, e comunque passeggero, quali sono i rimedi naturali per difendersi?

Perché vengono gli occhi rossi al mare?

Potrebbe sembrare congiuntivite, ma non lo è nonostante il fastidio sia analogo. Gli occhi rossi in piscina o in spiaggia sono in realtà conseguenza di diverse cause scatenanti. In estate infatti, specialmente dopo un tuffo rinfrescante o nelle giornate particolarmente ventose, sentire gli occhi irritati da sale, sabbia e polvere è estremamente comune. Sia perché a volte capita che qualche granello finisca nei nostri occhi, sia anche per l’acqua particolarmente salata. Pertanto è necessario proteggere i propri occhi con maschere o occhialini.

Leggi anche: “Congiuntivite, sintomi e rimedi”

Occhi rossi al mare: i sintomi

Tra i sintomi immediatamente evidenti e più fastidiosi troviamo:

  • Arrossamento dell’iride
  • Prurito e gonfiore che si può estendere a tutta la zona perioculare
  • Sensazione di piccolo corpo estraneo all’interno degli occhi
  • Bruciore e produzione di secrezioni

Rimedi occhi rossi al mare

Per risolvere il problema degli occhi rossi al mare, oltre a provare a proteggere gli occhi dei grandi e dei più piccoli con occhiali da sole e cappellini per evitare l’irritazione, si può ricorrere ad un potente alleato. Si tratta del collirio. Ideale per lubrificare gli occhi secchi ed irritati, bastano semplicemente poche gocce di prodotto per far sparire prurito e rossore. Per scegliere quello più giusto in base all’età e alle specifiche esigenze di chi ha necessità di usarlo, è sempre consigliabile interpellare il proprio oculista di fiducia oppure il medico curante che sapranno indirizzare alla soluzione più giusta in base alla gravità del problema.

In alternativa, come rimedio naturale, applicare frequentemente l’acqua termale o utilizzare impacchi di camomilla riuscirà a mitigare i sintomi e a lenire l’irritazione.

Occhi rossi nei bambini a mare

Nei bambini, in caso di arrossamento degli occhi o leggero gonfiore, può essere utile ricorrere a dei rimedi naturali, in modo da prevenire eventuali congiuntiviti. Ad esempio, in caso di occhio rosso con secrezione, si può utilizzare per la pulizia delle palpebre (magari prima di instillare eventuali colliri antibiotici prescritti dall’oculista) una garza imbevuta di soluzione fisiologica. Può essere utile (sempre per provare a ridurre i fastidi del bimbo) fare degli impacchi tiepidi con acqua e camomilla o eufrasia.

Leggi anche: “Congiuntivite nei bambini: i rimedi naturali”