07 dicembre 2017 |

Tutto quello che c’è da sapere sul balsamo di tigre: cos’è, come si usa, le controindicazioni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul balsamo di tigre: ecco cos’è, come si usa, le controindicazioni. Antico unguento della medicina tradizionale orientale, il balsamo di tigre è un rimedio naturale dalle numerose proprietà analgesiche e antinfiammatorie. Ma scopriamo meglio di cosa si tratta e come utilizzarlo!

Il balsamo di tigre o tiger balm è un unguento ottenuto mescolando vari ingredienti di origine naturale, venduto e distribuito da una società di Singapore con marchio registrato (Haw Par Corporation). Il balsamo è così chiamato proprio perché la tigre è l’animale che in natura simboleggia la forza, il coraggio e il vigore tuttavia, a dispetto del suo nome, questo unguento rinvigorente e antinfiammatorio non contiene alcun ingrediente di origine animale.

Balsamo di tigre bianco

11.00 €

Balsamo di tigre rosso

10.83 €

Balsamo di tigre liquido

9.00 €

Il tiger balm contiene, infatti, erbe e ingredienti naturali: mentolo, canfora e diversi oli essenziali, come quello di cajeput, l’olio essenziale di cassia, l’essenza di chiodi di garofano e quella di menta. Sul mercato sono ormai presenti diversi prodotti che imitano l’originale balsamo di tigre, ma nulla toglie che si possa preparare anche una ricetta casalinga e fai da te di questo unguento.

Ma per cosa si usa l’unguento di tigre? Data la sua praticità d’utilizzo, è un prodotto ideale per alleviare alcuni sintomi e disturbi. In commercio, il balsamo di tigre è disponibile in due differenti versioni, quella originale rossa e quella bianca. La versione originale color rosso arancio-caldo è più forte ed intensa per i suoi effetti: il balsamo di tigre rosso è principalmente usato per dolori muscolari, articolari e reumatismi, ma si può utilizzare anche prima, durante o dopo aver praticato sport o un lavoro intenso. Il balsamo di tigre rosso può inoltre essere adoperato per il trattamento locale di dolori articolari e muscolari dovuti a contratture, distorsioni, tendiniti, lombalgie. E’ molto utile anche in caso di reumatismi oppure anche per spalle, torcicollo, mal di schiena. Applicatelo più volte al giorno in piccola quantità sulla parte dolente, proprio come fosse una crema o una pomata. Quando si applica il balsamo di tigre è normale sentire una sensazione di caldo, di freschezza, ma anche di calma e di sollievo per la diminuzione della sensazione di dolore.

Il balsamo di tigre bianco, invece, è principalmente usato per alleviare punture di zanzare, come repellente per gli insetti per via del suo forte odore, ma anche in caso di raffreddore, tosse, mal di testa e congestioni nasali. Se usato per il mal di testa, è possibile massaggiare le tempie con il balsamo e, se necessario, applicarlo più volte al giorno. Si può utilizzare anche sul petto per respirare meglio. Il balsamo di tigre si può trovare in vendita su diversi e-commerce, nei negozi che vendono prodotti di medicina naturale o prodotti adatti agli sportivi. Infine, per quanto riguarda le controindicazioni e gli effetti collaterali del balsamo di tigre, è bene fare attenzione a non usarlo su ferite o cute lesa. Si sconsiglia inoltre il suo utilizzo per i bambini d’età inferiore ai due anni.

Leggi anche:
Antidolorifici naturali, i cibi che aiutano a combattere il dolore
Mano di Buddha, tutte le proprietà di questo frutto benefico

Potrebbe interessarti anche