12 Febbraio 2013 |

Rimedi efficaci contro la sindrome premestruale: la vitamina B6 funziona!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Noi donne lo sappiamo bene: se i giorni delle mestruazioni sono spesso dolorosi e fastidiosi, anche i giorni che le anticipano non sono da meno! Si tratta della così detta sindrome premestruale, un insieme di sintomi per niente piacevoli sia a livello fisico che psicologico che si accumulano nel periodo che precede le mestruazioni.

Pensate di soffrirne anche voi? Non preoccupatevi, siete in buona compagnia! Si stima infatti che 1 donna su 4 nei giorni che precedono il ciclo mestruale avverta spiacevoli sintomi come mal di testa, gonfiore addominale, tensione mammaria, sbalzi di umore, irritabilità, fame nevosa e senso di tristezza immotivata. Tutta colpa degli ormoni che, proprio in quel periodo del mese, tendono ad avere un picco verso l’alto!

Vi abbiamo già spiegato come l’agnocasto, una pianta della famiglia delle Verbenacee, possa agire in modo positivo come rimedio naturale e fitoterapico contro la sindrome premestruale. Qui vogliamo invece proporvi un’alternativa: la vitamina B6.

La vitamina B6, un insieme di tre composti chiamati piridossina, piridossale, piridossamina, può essere assunta con l’alimentazione, in particolare potete trovarla:

  • nelle farine integrali e nel riso,
  • nel lievito di birra,
  • in alcuni frutti (come nocciole e banane)
  • in alcune verdure (come carote e lenticchie)
  • in alcuni pesci (come tonno e salmone).

Come la maggior parte delle vitamine, con la cottura tende a perdersi, quindi per preservarla è preferibile cuocere gli alimenti a vapore o in poca acqua.

Se la vostra alimentazione non vi permette di assumerla in quantità sufficienti, potete ricorrere a degli integratori vitaminici, soprattutto nei giorni prima del flusso mestruale. La vitamina B6 (chiamata negli ultimi anni “la vitamina della donna”) ha infatti molte funzioni positive sull’organismo femminile, ad esempio aiuta a mantenere un corretto  equilibrio ormonale fra progesterone ed estrogeni. Inoltre è coinvolta nella sintesi della serotonina, l’ormone del benessere, e agisce anche sulla percezione del dolore, riducendone la sensazione avvertita.

Per tutti questi motivi possiamo dire che vale la pensa di provarla: nei giorni della sindrome premestruale la vitamina B6 potrebbe davvero essere un’ancora di salvezza ed aiutarci a far cambiare piega a una giornata nata male!