Matrimonio a Las Vegas, come organizzarlo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il matrimonio a Las Vegas ha il sapore di una romantica fuga d’amore, e a a quanto pare sono molti gli italiani che sognano il perfetto matrimonio americano, ma l’organizzazione pratica e burocratica delle nozze non è proprio semplice. Cominciamo dalle informazioni basilari e vediamo quali sono le problematiche relative alla validità del matrimonio.

Secondo le stime ogni anno a Las Vegas vengono celebrati oltre 144.000 matrimoni civili, ma ci si può anche sposare con rito religioso perché anche a Las Vegas, che ormai passa alla storia come la città del gioco d’azzardo e dei matrimoni, le cappelle sono davvero tante. Ci sono inoltre tante agenzie che organizzano matrimoni “in pacchetto” in relazione al budget che avete per le nozze: in pratica si va dai pacchetti standard, che comprendono abito, cerimonia e foto, a quelli con volo, albergo e catering, inoltre si possono anche scegliere ambientazioni particolari, quindi se il vostro sogno è organizzare un matrimonio in maschera, a Las Vegas non c’è nulla che non si possa fare.

Come si organizza un matrimonio a Las Vegas

Non è complicatissimo perché, al contrario di quel che accade in Italia, bastano poche ore per preparare i documenti e per prenotare la location: dovrete recarvi in comune e compilare un modulo, che di fatto è un’autodichiarazione in cui confermate di non essere già sposati, per ottenere la licenza di matrimonio. A questo punto basta scegliere la chiesa o il luogo in cui si svolgeranno le nozze e il gioco è fatto. E i prezzi? Una cerimonia economica a Las Vegas costa appena 100/150 dollari. Le cappelle inoltre sono aperte 24 ore su 24, la cerimonia dura abbastanza poco e il testimone viene assegnato al momento dell’organizzazione delle nozze, a meno che non ne abbiate uno vostro.

Ma il matrimonio contratto a Las Vegas, in Italia è valido?

Assolutamente sì. Il matrimonio celebrato in modo valido a Las Vegas è valido anche in Italia. La sua trascrizione si può richiedere attraverso il consolato, ma il matrimonio in ogni caso è valido, e se non viene precedentemente stabilito con atto notarile, viene celebrato sotto il regime della comunione dei beni. Quindi chi sperava invece di poter celebrare due matrimoni, uno a Las Vegas e uno in Italia insieme ad amici e parenti, rimarrà deluso: a limite ci si potrà sposare a Las Vegas civilmente e celebrare in Italia il rito religioso.

Divorzi e separazioni a Las Vegas

Così come a Las Vegas ci si sposa in pochi giorni, è facile ottenere un divorzio in modo rapido ed economico, non essendo previsto per legge alcun periodo obbligatorio di separazione.

 LEGGI ANCHE:

Matrimonio a a Parigi, come organizzarlo

Potrebbe interessarti anche