Tutorial decorazione uova pasquali in barattolo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Decorazione uova pasquali in barattolo

Allietiamo le nostre giornate con queste decorazioni pasquali fai da te. Ecco un nuovo tutorial della nostra Lucia Chiaruttini per realizzare delle originalissime uova in barattolo dipinte a mano.

Durante questo periodo di quarantena dovuta al Covid 19, ho pensato di coinvolgere i bambini e i ragazzi nella preparazione della Pasqua. Niente vacanze o gite quest’anno! Proprio per questa ragione, addobbiamo la casa e cerchiamo di divertirci a preparare qualcosa di nuovo utilizzando materiali di riciclo quando possibile.

Soprattutto ora che i negozi sono chiusi, dobbiamo imparare ad utilizzare al meglio quello che andrebbe finire nella spazzatura.
Qui a Brescia la situazione è pesante ma ci sono numerose iniziative come Bresciabimbi che cercano di aiutare genitori e bambini anche durante questo periodo di emergenza sanitaria.

Breve storia delle uova pasquali

La tradizione del dono delle uova risale all’impero Persiano. Per quasi tutte le civiltà antiche l’uovo rappresentava la rinascita o la rappresentazione del cosmo stesso e, spesso, oltre ad essere scambiate, le uova venivano rudimentalmente decorate a mano. L’usanza cristiana delle uova di Pasqua è iniziata tra i primi fedeli che per ricordare il sangue di Cristo, le coloravano di rosso. Successivamente, il cattolicesimo fece sua l’immagine di una vita pronta a sbocciare all’interno dell’uovo, proprio come la resurrezione di Gesù Cristo.
L’usanza dello scambio di uova decorate si sviluppò nel Medioevo durante la Pasqua e il periodo primaverile; le uova venivano bollite e avvolte con delle foglie, o insieme a dei fiori, in modo da assumere una colorazione dorata. Con il tempo, i nobili fecero realizzare uova artificiali rivestite di materiali preziosi da donare in occasione speciali. L’’orafo Peter Carl Fabergé, nel 1883, ricevette dallo zar il compito di preparare un dono speciale per la zarina Maria; l’orafo creò per l’occasione un uovo di platino smaltato di bianco contenente un ulteriore uovo, creato in oro, il quale conteneva a sua volta due doni: una riproduzione della corona imperiale ed un pulcino d’oro.
La fama che ebbe il primo uovo di Fabergé contribuì anche a diffondere la tradizione del dono interno all’uovo. In tempi più recenti, l’uovo di Pasqua maggiormente celebre e diffuso è il classico uovo di cioccolato che ha conosciuto largo successo nell’ultimo secolo.

Materiali necessari per eseguire il tutorial

  • Colla a caldo spago a volontà
  • Forbici
  • Due barattoli grandi da frutta sciroppata senza etichetta
  • Trapano piccolo (anche quello per la manicure) oppure un chiodino con il martello
  • Colori acrilici
  • Smalto spray bianco oppure colorato
  • Qualche applicazione
  • Stuzzicadenti grandi e piccoli
  • 8/10 uova
  • Una bacinella
  • Filo di ferro sottile e della paglia

Procedimento step by step

  1. Cerchiamo delle uova, possibilmente bianche, e laviamole con cura con acqua e detersivo per disinfettarle a dovere. Prendiamo un piccolo trapano, oppure il chiodino con il martello, e iniziamo a fare un piccolo foro nella parte superiore e poi in quella inferiore.
  2. Allarghiamo bene il buchino con l’aiuto di uno stuzzicadenti e poi prendiamo la bacinella e soffiamo nel foro facendo uscire il tuorlo che raccoglieremo nella bacinella stessa.
  3. Ripeteremo lo stesso procedimento per ogni singolo uovo.
  4. Utilizzando i colori acrilici, dipingiamo di bianco le uova e, se preferiamo, perfezioniamo il nostro lavoro usando la bomboletta spray.
  5. Per far asciugare le uova inseriamo in ciascun uovo uno stuzzicadenti maxi. Potremo utilizzarlo anche per rifinire meglio le ultime pennellate di colore.
  6. Dopo circa mezz’ora, potremo ultimare il nostro lavoro inserendo dello spago sottile oppure un nastro all’interno dell’uovo. Prendiamo circa dieci centimetri di filo di ferro sottile e creiamo un’ansa come se fosse un ago da cucire. Facciamo passare lo spago nell’ansa e inseriamolo attraverso i due fori dell’uovo come nelle immagini.
  7. Ora creiamo un’ansa nella parte superiore dell’uovo e fissiamola con un nodo in modo da poterlo appendere dove desideriamo.
  8. Nella parte inferiore facciamo un fiocco in modo da creare un effetto decorativo. Volendo, si possono fermare i due nodi con in punto di colla a caldo.
  9. Terminata questa prima parte del tutorial, ci dedichiamo alla decorazione dei barattoli.
  10. Prendiamo la colla a caldo e fissiamo il primo giro di spago attorno al barattolo e proseguiamo il nostro lavoro avvolgendolo fino alla base dove fisseremo nuovamente lo spago sull’ultimo giro attorno del barattolo stesso. Ho pensato di utilizzare due colori di spago per dare un tocco primaverile al tutorial.
  11. Prendiamo la paglia e riempiamo i barattoli quasi fino al bordo superiore.
  12. Cerchiamo delle applicazioni a tema in legno o tessuto e posizioniamole a piacere sul barattolo utilizzando la colla a caldo.
  13. Per coloro che amano dipingere, sarà un gioco decorare le uova per dare un aspetto ancora più allegro al tutorial!

Tutorial realizzato da Lucia Chiaruttini Lamongolfieradicarta.com