09 maggio 2014 |

Affumicare la ricotta in casa, come fare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Cambiare un po’ il sapore della solita ricotta senza aggiungere grassi è semplice: basta affumicarla! Farlo in casa è semplicissimo e tutto quello che vi occorre è:

  • qualche rametto di rosmarino
  • 2 ricotte da 250 gr
  • 100 gr di sale fino
  • pepe nero q.b.
  • contenitore adatto all’affumicatura

Procedimento

Premettiamo che il rapporto tra peso della ricotta e quantità di sale deve essere di 500 gr di ricotta per 100 gr di sale, così potrete regolarvi se avete ricotte di altre proporzioni.

Cospargete di sale e pepe nero le ricotte, poggiatele su una griglia, o comunque su un piano traforato, e mettetele in frigo per una notte intera, affinché perdano l’acqua. Il giorno seguente, recuperate le ricotte, accendete i rametti di rosmarino, lasciateli fumanti ma non con la fiamma, ponete tutto in un contenitore e chiudete. Una pentola di acciaio con il coperchio andrà benissimo. Lasciate affumicare la ricotta per almeno 15 minuti, ma non esagerate con i tempi, rischiereste di “intossicare” la ricotta, più che affumicarla! A questo punto, le ricotte devono asciugare in un luogo fresco, operazione che potrebbe richiedere alcuni giorni, anche in base al tipo di ricotta che volete ottenere: più morbida da gustare a fette, o dura per poterla grattugiare su un bel primo piatto. Potete accelerare l’operazione mettendo le ricotte in forno, a 45°, per circa 5 ore.

Le ricotte affumicate e asciutte vanno conservate in frigo per circa due settimane.

Potrebbe interessarti anche