24 Febbraio 2021 |

Cucina anti-spreco: cinque idee per cucinare con gli scarti

di Manuela Zanni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Oggi vediamo come approcciare alla cucina anti-spreco con  5 idee per cucinare con gli scarti.
  •  Dalle bucce, alle croste dei formaggi e salumi, avanzi di caffè o pasta e riso, è il caso di dire che “tutto fa brodo”!
  • Cimentiamoci nella preparazione di queste 5 ricette anti-spreco.

 

Chi l’ha detto che gli scarti sono da scartare? Parlare di “scarti” è il più delle volte una convenzione e, visto che l’idea della cucina anti-spreco prende sempre più piede tra i fornelli di cuochi e chef d’alto rango, di seguito vi proponiamo cinque ricette da “leccarsi i baffi”.

 

Vellutata di gambi e foglie

I gambi degli ortaggi, specie quelli di carciofi, broccoli, cavoli e cipollotti, sono davvero buonissimi per fare le vellutate. Fatele con questa ricetta per usare i gambi in una vellutata, usando quelli che vi ritrovate in casa.

 

Ingredienti

  • 4-5 gambi ben puliti e privati dalle parti dure e filamenti
  • Parte verde del porro o cipollotto
  • Pane raffermo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe
  • Farina all’occorrenza

 

  1. Lessate i gambi per circa 20 minuti e tagliuzzateli
  2. Conservate l’acqua di cottura
  3. Soffriggete a fiamma viva la parte verde del porro o cipollotto tritata finemente
  4. Aggiungete i gambi lessati e continuate a cuocere per un’ora con l’acqua di cottura
  5. Quando sono cotti, salateli e passateli con il frullatore ad immersione
  6. Servite con crostini di pane raffermo fritto

Fumetto di pesce

 

Ingredienti

  • 600 grammi di scarti di pesce fresco come lische e ritagli vari di pesce utilizzato per altre preparazioni (escludere le interiora)
  • un porro
  • una carota (o le bucce)
  • una cipolla pelata
  • una costa di sedano con foglie (o gli scarti)
  • un mazzetto di odori composto da prezzemolo, alloro, timo, aneto, erba cipollina, alloro
  • 2 spicchi d’aglio pelato
  • alcuni grani di pepe bianco
  • un bicchiere di vino bianco secco
  • un pizzico di sale
  1. Lavate gli scarti di pesce sotto l’acqua fredda corrente
  2. Pulite e mondate le verdure
  3. Mettete tutti gli ingredienti in una pentola capace con acqua fredda e fate cuocere a fiamma media per circa un’ora
  4. Schiumate di tanto in tanto
  5. Filtrare il fumetto con un colino

Frittata di scarti saporiti

Per fare delle ottime frittate con gli scarti, dovete conservare man mano che cucinate ingredienti come:

  • Bucce di patate e parti dure di cipolle e carote
  • Albumi o tuorli
  • Avanzi di pasta o riso
  • Scarti dei formaggi e pancetta o salumi
  1. Saltate tutti gli scarti di verdure con olio, sale e un po’ di acqua salata
  2. Cuocete per 10 minuti
  3. Passate al mixer o in un robot da cucina
  4. Sbattete le uova e mescolate il purè di scarti di verdure aggiungendo i formaggi tritati
  5. Infornate in una teglia con olio per 15-20 minuti

Dolcetti agli scarti di frutta da estrattore

 

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 50 g di scarto di latte di mandorle
  • gli scarti da estrattore di 2 carote, un’arancia e 2 mele
  • 100 g di yogurt
  • 30 ml di olio di semi
  • 50 ml di latte di mandorla
  • 80 g di zucchero di canna
  • un cucchiaio di miele
  • una bustina di lievito per dolci

 

  1. In una ciotola unite gli scarti con lo yogurt, l’olio, lo zucchero, il latte di mandorla e il miele
  2. Mescolate bene tutti gli ingredienti con una spatola fino ad amalgamarli completamente
  3. Infine unite la farina e il lievito
  4. Versate il composto in stampi per muffin
  5. Cuocete a 180°C per 15-20 minuti.

Ricetta del dado

Infine, con gli scarti delle verdure e degli ortaggi fate il dado fatto in casa. Qui trovate la ricetta per fare il dado in casa in cui sostituirete le verdure con i rispettivi loro scarti. In questo modo, avrete sempre del buon dado pronto per fare pappe adatte ai bambini, allungare le cotture e cucinare ottime pietanze antispreco come quelle che vedete nella nostra galleria di immagini.

Leggi anche:

5 modi per riutilizzare le bucce di cipolla