Crisi di coppia dopo la nascita di un figlio: cosa fare?

di Alice Marchese

Dopo la nascita di un figlio tutto cambia inevitabilmente. Si tratta di un evento che ribalta completamente la propria routine e mette la coppia di fronte ad una nuova vita. Inoltre si rivoluziona completamente la relazione coniugale. Oltre all’infinita gioia c’è anche un momento di crisi che può essere superato.

Cos’è la crisi di coppia?

In quel frangente viene distrutto un equilibrio e se ne crea un altro. La nascita di un figlio trasforma in modo sostanziale la relazione coniugale, è inevitabile. Quando arriva un neonato, i due partner si trovano a dover riorganizzare i rapporti, i compiti allo scopo di dare spazio fisico e mentale al nuovo arrivato, cercando di mantenere uno spazio anche per la coppia. Ovviamente è risaputo che tempo ed energie sono più incentrati sul piccolo, quindi possono venir meno tante cose tra cui complicità e il romanticismo. La stanchezza, la routine di tutti i giorni, le energie investite sul neonato, la tendenza a trascurarsi fanno sì che l’intimità venga chiusa nel cassetto.

Leggi anche: 8 consigli per vincere lo stress da vita di coppia

Come capire che si sta vivendo una crisi di coppia?

Per capire se si stia vivendo una crisi di coppia, ci sono dei campanelli di allarme da considerare:

  • continue discussioni anche su argomenti futili
  • non si comunica in modo sereno
  • la comunicazione, quando avviene, è caratterizzata da toni accusatori
  • si alza la voce, si offende o sminuisce
  • non si trova il modo di collaborare
  • non ci si ritaglia uno spazio personale solitario
  • non ci si sente né ascoltate/i, né tanto meno comprese/i.

Come gestire una crisi dopo un figlio

Questo step nella vita di una coppia è più comune di quanto si pensi e qualora ci si renda conto che si sta attraversando una crisi di coppia, è importante ritagliarsi del tempo solo per la coppia senza la presenza del bebè. Questo è essenziale per il benessere dei neo genitori così da trovare quella complicità e dare spazio all’intimità, per ritrovare un nuovo equilibrio. La condivisione è la chiave per superare questo momento abbastanza complesso, e soprattutto comunicare al partner quando qualcosa non va.

Fondamentale anche la comunicazione, parlando e comunicando, cercando anche di incoraggiarsi vicendevolmente. Anche le persone esterne possono aiutare tantissimo in questo sia per un confronto che anche per un vero e proprio aiuto. Quindi perché non rivolgersi ai propri genitori? In alcuni casi, qualora la situazione sembri un po’ più ingestibile, è opportuno richiedere un consulto da uno specialista.

Leggi anche: Cosa fare per rendere migliore la vita di coppia


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Il vero amore si riconosce subito. Ovviamente si tratta di qualcosa di estremamente soggettivo ed è collegato alla sfera emotiva, dunque non è semplice incasellare i propri sentimenti in qualcosa di prestabilito. Ma ci sono dei piccoli segnali che ci fanno capire se quella persona sia o meno il vero amore. Che significa vero amore […]

2 min

La vita di coppia non è mai totalmente statica e a volte accade di dover ristabilire l’equilibrio all’interno del rapporto. Anche le migliori coppie con il passare del tempo affrontano dei momenti complessi, ma questo può essere visto come un periodo di svolta per migliorarsi. Ecco alcuni consigli utili da seguire! Vita di coppia: comunicare […]