5 validi motivi per dire di “no” al matrimonio

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Dedicare la vita a qualcuno è una scelta coraggiosa, soprattutto quando ci sono delle legittime ragioni per dire di no ad una unione ma soprattutto al matrimonio. Ci sono ottime ragioni per sposare un uomo, ma ce ne sono altrettante per dire di no a una proposta di matrimonio, nonostante la felicità che ne deriverebbe. Vi sembra una follia? Ecco le 5 ragioni più comuni chedi solitospingono le donne a dire “no!” a una romantica proposta di matrimonio e ad una unione, che in via del tutto teorica, dovrebbe durare “per sempre”….forse una volta!

Alto tasso di divorzi

Non ci avrete mai fatto caso, o forse il club delle vostre amiche separate è sempre più numeroso, ma dati alla mano i divorzi aumentano costantemente di anno in anno.  Per alcuni non sposarsi è un modo come un altro per rimediare agli errori dei genitori, o quantomeno per non ripeterli, per altri una forma di cautela legale per evitarsi in futuro una pioggia di oneri e scartoffie, altri ancora dicono di “no” al matrimonio perché non credono né all’amore eterno né alla monogamia. L’unica certezza è che ormai i matrimonio saldi che durano per sempre sono sempre meno.

Prima viene la carriera e poi…

Un vecchio cliché che oggi più che mai rappresenta le giovani donne moderne che per amore non intendono rinunciare all’emancipazione e alla realizzazione personale. Destreggiarsi tra famiglia e carriera è possibile, ma c’è anche chi preferisce concentrarsi su un’unica cosa e farla bene: questione di priorità! Alcune di voi non vedono l’ora di uscire dall’ufficio per tornare a casa e chiudere una lunga giornata con una fiaba della buona notte e qualche coccola del proprio marito, ad altre invece, basta un aperitivo e un poco impegnativo flirt con un collega

Paura di impegnarsi

Non vogliamo ragionare da sessisti, ma ammettiamolo, sono più cli uomini quelli che hanno paura di prendere un impegno troppo importante, per il timore di rimanere intrappolati in un rapporto, che nonostante il divorzio, dura tutta la vita. Ma ci sono anche molte donne che, anche se non vogliono assolutamente rimanere single, non intendono legarsi a una persona a tempo indeterminato, e perché mai dovrebbero  se ci sono altre opzioni?

Amare lo status single

Se amate la vita “libertina” e non vi dispiace l’idea di passare una notte brava in giro per la città con gli amici, forse il matrimonio non fa per voi, a meno che non siate disposte a rinunciare ad alcuni dei privilegi dei single.  E poi perché legarsi ad un solo uomo se al mondo ci sono così tante “opportunità”? Se ti piace stare sul campo, e giocare sempre in attacco, di sicuro non se “la tipica donna da sposare”, a meno che anche il tuo compagno non sia a favore di un “rapporto aperto”.

Quando il matrimonio è illegale

Purtroppo, ancora oggi, direi di no al matrimonio per alcune coppie non è una questione di scelta, visto che sono ancora pochissimi i paesi in cui le coppie omosessuali possono convolare a nozze. Anche se fin da piccola hai sognato di indossare un abito da sposa, finchè le leggi non cambieranno, il massimo che il tuo rapporto potrà concedersi è una convivenza…che dire… la speranza è l’ultima a morire.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Spesso quando si parla di violenza si tende immaginare subito un’aggressione e una violenza di natura fisica, ma esistono delle forme di abuso invisibile che però possono creare enormi danni psicologici. Ecco perché è importante imparare a riconoscere i segnali della manipolazione emotiva e psicologica che può essere ugualmente pericolosa e impattante sulla nostra salute […]

Innamorarsi è un’esperienza affascinante che spesso ci coglie di sorpresa, come un incantesimo improvviso che ci avvolge in un turbine di emozioni. Tuttavia, se per alcuni di noi serve un po’ di tempo per conoscersi e accertarsi di amare realmente un’altra persona, per molti altri questa magia si dissipa altrettanto rapidamente di come è apparsa, […]