Efficienza energetica, gli oggetti di design che ti aiutano a risparmiare

di Elisa Malizia

[dcgallery code=’fotogallery.donnaclick.it_post_244333′]

Arredare una casa non significa semplicemente comprare i pezzi d’arredo che più ci piacciono; quello sarà il luogo nel quale trascorrere il maggior tempo possibile, in compagnia delle persone che amiamo, quindi è importante scegliere oggetti che ci permettano di rendere la nostra casa sana, a basso impatto ambientale e che ci consenta di risparmiare sulle bollette. I designer si sono impegnati a creare oggetti d’arredo moderni e funzionali, ma anche belli da vedere, proprio per poter coniugare le prestazioni all’estetica.

Tra le prime cose che si acquistano troviamo gli elettrodomestici, in particolare la lavatrice; sappiamo che va usata secondo regole precise per ottimizzare al massimo l’energia, ma il modello giusto resta la base fondamentale dalla quale partire. La lavatrice W1 di Miele, modello WMV 960 WPS, ad esempio, consente di lavare i capi con minore quantità di acqua, dunque permette di risparmiare l’energia che serve a scaldarla. Stesso discorso per gli elettrodomestici della cucina, come il forno Smart di Franke, che permette di indirizzare il calore solo dove serve, limitando la dispersione termica. Sempre Franke, poi, ha ideato un miscelatore, il Lounge, a doppio scatto, che permette di scegliere il flusso dell’acqua e consente di impostare la temperatura dell’acqua calda, utile sia per risparmiare energia che per evitare che i bambini vengano a contatto con l’acqua bollente.

Anche il metodo di riscaldamento influisce sui costi di gestione della casa e sull’ambiente; una stufa a legna come quella della collezione E929 Burn Control System  di Piazzetta permette di riscaldare fino a 215 metri cubi e assicura un risparmio di combustibile del 50%. Altri metodi da tenere in considerazione prevedono l’uso del climatizzatore a pavimento Nexura di Daikin e i termoarredi della linea EasyStone firmata Livingstone Radiators. È importante, poi, prestare attenzione anche agli infissi, affinché le finestre non disperdano il calore o la frescura interni, lasciando entrare la temperatura presente all’esterno.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria