Come creare un sapone in casa, la guida

di Alice Marchese

Per realizzare il sapone fatto in casa sono necessari gli ingredienti giusti. Il procedimento non è semplicissimo, ma con i giusti accorgimenti riuscirete a fare tutto nel migliore dei modi. Basta questo e una dose di pazienza. Inoltre potrete aggiungere al composto la fragranza che più preferite così da personalizzare il vostro sapone.

Come realizzare il sapone in casa: gli ingredienti

Gli ingredienti per preparare il sapone in casa sono i seguenti e sono tutti essenziali.

  • Grassi e olii di origine animale o vegetale
  • Soda caustica
  • Acqua distillata o acqua del rubinetto (solo se priva di cloro e senza calcare)

Grassi e olii di origine animale o vegetale

Come grasso di origine vegetale si può partire dall’olio di oliva, oppure quelli di girasole, arachidi e mais, che si trovano nei negozi di alimentari. Potrete poi abbinare grassi più particolari come il burro di karitè, l’olio di cocco e molti altri.

Cos’è la soda caustica

Questo è un ingrediente per cui bisogna porre la giusta attenzione dal momento che stiamo parlando di qualcosa di pericoloso. Si tratta di qualcosa di notevolmente corrosivo. Si potrebbe erroneamente pensare che sia antiecologica, ma in realtà nel processo di saponificazione sparisce del tutto, trasformando i grassi in un sale “speciale”.

 Il liquido in cui si dissolve la soda caustica

Importantissima anche l’acqua distillata, acqua del rubinetto (purché non contenga cloro o calcare), ma anche infusi di fiori e erbe, succhi di frutta e latte. Il liquido nel sapone ha la funzione del solvente, serve cioè a sciogliere la soda caustica e a renderla pronta a reagire con i grassi.

Leggi anche: “Come nella cucina della nonna: la ricetta del sapone di Marsiglia fatto in casa”

La preparazione del sapone di olio di oliva

  • Per fare il sapone, riservatevi una zona della casa tutta per voi
  • Proteggetevi! Mettetevi guanti di gomma resistente, mascherina, camice e possibilmente anche un paio di occhiali protettivi; a questo punto accendete la bilancia elettronica e, in una scodella di vetro o di ceramica, pesate 128 grammi di soda caustica.
  • Mettete poi sulla bilancia il contenitore in Pirex o in acciaio e versateci 300 grammi di acqua.
  • Adesso, mettete il contenitore Pirex nella vaschetta del lavandino o dentro una bacinella e versate con cautela la soda nell’acqua, facendo però molta attenzione a non schizzarvi
  • Lentamente, mescolate la soluzione di soda e acqua con il cucchiaio di legno per permettere alla soda di sciogliersi completamente: la reazione chimica della soluzione farà arrivare il liquido ad una temperatura di circa 80 gradi.
  • A questo punto coprite il contenitore e lasciatelo raffreddare in un luogo tranquillo.

Nel frattempo cosa fare?

Mettete la pentola di acciaio inox sulla bilancia elettronica e pesate 1 chilo di olio di oliva, poi mettete la pentola sul fuoco e mescolate fino a quando l’olio non avrà raggiunto la temperatura di 45 gradi. Non usate altri oli al posto di quello d’oliva e non cambiate la quantità qui indicata!

Occhio alla temperatura della soda

  • Quando anche questa tocca i 45 gradi, versatela lentamente nel contenitore dell’olio e mescolate bene i due composti con un cucchiaio di legno.
  • Ora non resta che frullare la pasta di sapone, peremulsionarla e avviare le reazione chimica tra soda caustica e grassi. Quando la pasta avrà raggiunto la consistenza di una crema pasticcera, quello che in gergo si chiama “nastro”, potrete aggiungere tutto ciò che volete per impreziosire il vostro sapone, come olii essenziali, petali, pigmenti naturali, farine, semi e molto altro.
  • In ultimo, versate il composto negli stampini in silicone o in una vaschetta del gelato
  • Lasciate stare il sapone così per 48 ore, poi toglietelo dagli stampini e fatelo stagionare per almeno 6-8 settimane in luogo asciutto e fresco: trascorso questo tempo avrete delle saponette pronte all’uso!

Leggi anche: “Sapone fai da te, la guida per realizzarlo in casa senza soda caustica”


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Terminato il relax estivo, arriva il momento di rientrare in ufficio e di riprendere la routine quotidiana fatta di lunghi viaggi in auto e di altrettanto lunghe ore da trascorrere seduti davanti al monitor del computer, nonché di fastidiosi dolori alla schiena e alla cervicale. Se viaggi e ore di lavoro non possono essere eliminati, […]

3 min

I pavimenti in gres porcellanato effetto legno sono tra i rivestimenti più amati e utilizzati. Questo è dovuto sia all’estrema praticità e comodità del materiale, ma soprattutto al suo grande valore estetico. Il gres porcellanato, infatti, ricrea in modo assolutamente naturale l’effetto legno in tutte le tonalità possibili: ebano, faggio, pino, abete e molti altri […]

3 min

In questi giorni uno dei temi più caldi, oltre alla triste notizia della scomparsa di Sua Maestà la Regina II d’Inghilterra, è legato al razionamento della luce. Scopriamo, di seguito, di cosa si tratta e in cosa consiste nel dettaglio. Perché sostituiscono i contatori luce, acqua e gas A breve l’Europa si avvicinerà  verso l’obbligo […]

2 min

Esistono dei metodi per eliminare i cattivi odori in casa. Purtroppo a volte succede che questi siano persistenti e che non vadano via semplicemente spalancando la finestra. Ecco tutti i rimedi per eliminarli. Cattivi odori in casa: come eliminarli Ci sono certi odori che inevitabilmente possono trovarsi in casa. La puzza di fritto a volte […]

2 min

Un nido di vespe può essere un problema serio, oltre a fare paura a chiunque lo scopra. Fortunatamente ci sono dei metodi per rimuoverli in completa sicurezza. Come riconoscere un nido di vespe Non è difficile da riconoscere. I luoghi in cui più frequentemente sono: sul balcone, sotto la grondaia in prossimità di strutture di […]