Schemi lavori a maglia accessori: la borsa tricot per il tempo libero

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Basta poco per rendere piacevole una fredda giornata e aver voglia di trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta. Non particolarmente complessa, questa borsa, da giorno, realizzata con filato di media grossezza, è adatta a farci compagnia nei tiepidi pomeriggi autunnali o nelle soleggiate mattine invernali. In un attualissimo color prugna, un classico, che i produttori di filati non smettono mai di proporre, capiente e morbida, sta bene con tutto.


Cartamodelli per borse

11.60 €

Cotone sfumato per lavori a maglia

19.90 €

 Bottoni colori e forme assortite

In perfetto abbinamento con tutto, come il nero, il grigio, il blu, il bianco, sposa bene anche i toni in netto contrasto come il verde, il rosso, l’arancio.

Occorrente

  • Ferri n. 6 e n. 3
  • Un uncinetto 2.5 per lana
  • 200 gr di lana color prugna da lavorare doppia con i ferri n. 6
  • 50gr di lana viola da lavorare con i ferri n.3
  • Panno verde 50cm x 60cm
  • 1 bottone
  • 4 anelli di plastica o legno che troverete facilmente in merceria, dal tappezziere o al mercato.
  • Ago per lana
  • Ago per cucire la fodera (o macchina da cucire)

Costo del lavoro

Se avete già i ferri e l’uncinetto la spesa media per questo progetto sarà di circa 14/15 euro. Dipende tutto dal tipo di filato che sceglierete.

Tempo di realizzazione

15 ore circa

Punti impiegati

  • Dritto e rovescio per la maglia rasata e la realizzazione delle losanghe
  • Legaccio
  • Grana di riso doppia
  • Coste doppie

Esecuzione

Misure: le due basi misurano rispettivamente 34 e 48 cm

  1. Avviate 64 maglie con il filato prugna e i ferri n.6 e proseguite per dieci giri (20 ferri) a punto legaccio.
  2. Continuate a maglia rasata ma con diminuzioni di una maglia su entrambi i lati al dritto del lavoro: 21°ferro a dritto con diminuzione, 22° ferro rovescio, 23° ferro a dritto senza diminuzione, 24° ferro a dritto con diminuzione. Rimarranno cosi 60 maglie da suddividere in 6 parti che serviranno per realizzare le losanghe.

Losanga

  1. Lavorate sul dritto del lavoro le due maglie centrali al rovescio, aumentando a ogni ferro dritto come da schema fino a tornare a una nuova diminuzione.
  2. Ultimate le losanghe, continuate a maglia rasata per altri 3 cm.
  3. Avviate una costa doppia e lavorate per 5 cm a grana di riso doppia.
  4. Proseguite infine per 4 cm a costa doppia e chiudete il lavoro.
  5. Ripetete tutto il procedimento per l’altra faccia della borsa.

Manici

  1. Rivestite gli anelli con il filato viola utilizzando l’uncinetto. Riprendete, nei punti dove avete deciso di agganciare gli anelli (tra le prime due losanghe), 8 maglie e lavoratele tutte a punto legaccio per 12 giri. Cucite gli anelli alla borsa.
  2. Per realizzare l’altra parte del manico avviate 16 maglie con filato viola e ferri n. 3 e proseguite a punto legaccio per 14 giri. Continuate a maglia rasata per 30 cm, poi nuovamente punto legaccio per 20 giri, maglia rasata per 30 cm e punto legaccio per 14 giri. Chiudete il lavoro.
  3. Ripetete anche per l’altro manico.
  4. Cucite al rovescio e rivoltate il lavoro.
  5. Fate passare l’estremità dei manici dentro gli anelli e cucite saldamente.
  6. Realizzate con lana grossa prugna e ferri n. 6, due rettangoli. Avviate 10 maglie e lavoratele tutte a legaccio per 10 giri. Otterrete due fasce da cucire intorno ai manici sopra gli anelli. Fissate le fasce alla borsa per evitare che essa si sformi esageratamente con la forza di gravità.
  7. Stirate soltanto la parte in maglia rasata del manico per regolarizzare le maglie con ferro a vapore.

Fodera

  1. Con la carta velina disegnate un trapezio con le misure riportate sullo schema. Piegate il tessuto in due ed eseguite il taglio. Cucite i lati e inserite la fodera dentro la borsa.
  2. Aiutandovi con delle spille da balia risvoltate i 4cm eseguiti a costa doppia e cuciteli alla fodera.

Chiusura

  1. Foderate un bottone utilizzando l’uncinetto e appuntatelo su una faccia della borsa.
  2. Realizzate un cordoncino di circa 20 cm, piegatelo in due e appuntatelo sulla faccia opposta.

Il dettaglio

  1. Per il cuore realizzate con il filato viola e i ferri di maglia un triangolo a punto legaccio (iniziate avviando 4 maglie e aumentando in modo alternato sui ferri a dritto: un ferro dritto con aumento, un ferro dritto senza aumento.
  2. Arrivate alla larghezza desiderata, 7 cm circa dividete le maglie in due parti e procedete con le diminuzioni sia nella parte interna che nella parte esterna. Basteranno pochissime maglie.
  3. Fate un altro cuore, cucite con l’altro lasciando aperta l’estremità. Riempitelo con gli scarti di lana o con dell’ovatta e rifinite con l’uncinetto utilizzando il filato prugna. Agganciatelo alla borsa con un cordoncino, con del nastro di raso o come un vero e proprio portachiavi.

Il consiglio

Le  borse, i cappelli e gli accessori in genere non si stirano. Perderebbero il loro naturale volume.

Lavoro a maglia di Angela Branca
http://angelabranca.blogspot.it/

Potrebbe interessarti anche