I benefici della cucina coreana

di Alice Marchese


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

La cucina coreana da diversi anni si è affermata per il suo gusto particolarmente deciso e saporito. Ovviamente essendoci le spezie è opportuno non abusarne, ma le proprietà di queste possono giovare al nostro corpo se assunte con le dovute quantità. Ma cos’è che rende questa cucina così particolare?

Cucina coreana: cosa la rende così benefica

Il principio della fermentazione è il motivo per cui questa cucina risulta così benefica. La preparazione forse più conosciuta della cucina coreana è il kimchi, un piatto a base di verdure fermentate e speziate.

Per il kimchi ci sono svariate ricette. Alcuni ingredienti costanti sono cavolo cinese, i peperoni e il peperoncino. Queste verdure, una volta fermentate, rilasciano sostante benefiche alla digestione e per il tratto più delicato del nostro intestino.

Mangiare un piatto di kimchi una o due volte a settimana aiuta a digerire meglio, ma anche ad avere una pelle più riposata e luminosa, perché è un alleato del sistema immunitario e favorisce l’equilibrio del sonno.

La Penisola coreana ha un territorio molto vario che va dalla campagna all’oceano, passando per la pianura. Questa conformazione permette ingredienti sempre freschi e vari, utilizzati in più di 2mila ricette differenti principalmente a base di riso, cereali, verdure , frutta e pesce.

Leggi anche: Come cucinare le patate dolci

Preparazione delle proteine animali

Un altro punto forte di questa cucina è la preparazione delle proteine animali. La cucina coreana è perfetta per chi non digerisce bene la carne rossa o fa fatica a gustarsi un buon piatto di pesce durante il gran caldo estivo. Questo permette alla carne di avere un sapore più particolare e che le proprietà benefiche vengano esaltate.

Se invece preferite qualcosa di più solido insieme al vostro piatto di pesce, consigliamo il tempeh, un prodotto fermentato a base di soia perfetto per l’accompagnamento. Anche qui si tratta di una pietanza preparata con cura (richiede ben 5 giorni di fermentazione) e assomiglia a un cracker.

Dolci coreani

I dolci coreani sono a base di fagioli rossi (che loro chiamano azuki). Sono perfetti qualora abbiate qualche problema intestinale: servono per depurarvi. Inoltre sono un toccasana anche per i celiaci dal momento che sono privi di glutine.

Leggi anche: Come usare il journaling per il proprio benessere

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

La moringa (Moringa oleifera) è una pianta originaria dell’India, conosciuta anche come “albero miracoloso” o “albero della vita” per le sue molteplici proprietà benefiche per la salute. Ecco alcuni dei principali benefici di questa pianta a dir poco miracolosa. La moringa viene usata sia a scopo alimentare che per la cosmesi. Le parti della pianta […]

Il Ministro della Difesa Guido Crosetto è stato ricoverato d’urgenza per una pericardite, trasportato all’ospedale San Carlo di Nancy, città in cui si trovava per presenziare al Consiglio Supremo di Difesa, per essere sottoposto a cure e accertamenti. Oggi, per fortuna, le sue condizioni sono in netto miglioramento, ma che cos’è la pericardite, quali sono […]

I tortellini al prosciutto così come la pasta fresca ripiena sono uno dei simboli dell’italianità, soprattutto se preparati artigianalmente secondo la migliore tradizione. Per chi è in cerca di una soluzione più rapida e altrettanto gustosa, nei supermercati italiani si trova un’ampia gamma di prodotti da banco. Per aiutare i consumatori a orientarsi nella scelta […]