Mastoplastica additiva, come aumentare il seno chirurgicamente

di cinziaR


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Spesso la perdita di peso, l’età o l’allattamento posso influire sulla perdita del volume e della forma del seno della donna. A seconda dei casi, può essere utile capire quale intervento usare tra rimodellamento mammario e mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva e la mastopessi o lifting del seno.

Come si svolge e in che consiste l’intervento di mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è l’intervento chirurgico che ci permette di aumentare il seno.

Ci sono moltissime ragioni personali per desiderare di sottoporsi ad un intervento di mastoplastica additiva, perché si percepisce il proprio seno un po’ troppo acerbo, o per una asimmetria mammaria, per i cambiamenti conseguenti ad una gravidanza o un allattamento. Molto donne sono felici del loro seno, ma vogliono renderlo un pochino più pieno, vogliono un seno proporzionato al loro corpo. Tenendo in considerazione i motivi per sottoporsi ad un intervento di aumento del seno, è importantissimo avere delle aspettative realistiche. Questo tipo d intervento può dare una grande sensazione di autostima e di benessere e può migliorare il proprio approccio alla vita ed alle relazioni, anche se non è una garanzia di felicità.

La mastoplastica consiste nell’inserimento di una protesi mammaria al di sotto della mammella a cui potrebbe seguire anche un lifting del seno contestualmente al semplice aumento.

Durante l’intervento, l’incisione può essere praticata in corrispondenza dell’areola o del solco sottomammario. In questo modo viene creata una tasca, o sotto la ghiandola o sotto il muscolo pettorale, in cui viene inserita la protesi che può essere di diversa natura, anche essa, e che va discussa con il proprio medico di volta in volta.

Al termine dell’intervento, la paziente indosserà un speciale reggiseno contenitivo che porterà per circa un mese al fine di guidare la guarigione. Un modesto edema e un’ecchimosi post-operatori si risolveranno in pochi giorni.

Degenza post-operatoria dell’intervento di aumento del seno

L’ideale è eseguire massaggi locali per ottimizzare i tempi di guarigione e, per 2-3 settimane è consigliato di evitare attività fisica che comporti grandi sforzi e mobilizzazione degli arti superiori.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

Il biglietto da visita di ognuno di noi è sicuramente il viso. Grazie ad esso possiamo comunicare informazioni, come l’età e il genere, senza bisogno di parlare. Le emozioni, positive o negative che stiamo provando sono tutte visibili grazie alla mimica facciale.Per sentirci a nostro agio ed affrontare le giornate al meglio è importante prendersi […]

Quando si parla di bellezza e cura della pelle, la lista dei desideri è davvero infinita. Qualunque sia la nostra esigenza, però, una cosa è certa: ogni brand ha dei veri e propri must-have, che bisogna necessariamente conoscere. Per questo motivo, oggi abbiamo pensato di dedicare un focus a cinque classici Clinique, facili da trovare […]

Se stai cercando una soluzione comoda e sostenibile che unisce shampoo e balsamo, ecco alcune tips per guidarti nella tua scelta del prodotto ideale per la cura dei tuoi capelli. Shampoo solido 2 in 1 con balsamo: una scelta naturale per capelli sani e idratati Per coloro che cercano una soluzione completa e naturale per […]

L’atmosfera natalizia è nell’aria e con essa arriva la gioiosa ricerca del regalo perfetto. Tra le opzioni che spiccano per versatilità e capacità di trasformare il quotidiano in un momento di lusso, fanno capolino i cosmetici che emergono come un regalo ideale. Regalare cosmetici equivale a regalare bellezza e benessere a coloro che si ama.  […]