Addio a Christine McVie dei Fleetwood Mac

di Manuela Zanni

È scomparsa  a 79 anni Christine McVie, autrice e cantante – oltre che tastierista – di molte hit del gruppo londinese dei Fleetwood Mac. Entrò a farne parte in pianta stabile nel 1971, dopo essersi sposata con il bassista John McVie e dopo l’abbandono del fondatore Peter Green.

 

Addio a Christine McVie, leggendaria cantautrice dei Fleetwood Mac

La storia artistica dei Fleetwood Mac è stata unica nel suo genere. Nati come gruppo blues rock, grazie alle qualità straordinarie di un chitarrista come Peter Green, negli anni Settanta e Ottanta si sono imposti come uno dei migliori gruppi pop rock del mondo, complice il talento di cantanti come Christine McVie che è scomparsa lo scorso 30 novembre all’età di 79 anni.

Christine Mcvie

Christine Mcvie

Chi era Christine McVie

Christine Anne McVie (inizialmente Perfect) nacque a Bouth, in Inghilterra, il 12 luglio 1943 sotto il segno del Cancro. Figlia di un violinista e insegnante, Cyril Percy Absell, e di una medium, secondo alcuni dotata di poteri paranormali, Christine imparò prestissimo a suonare il pianoforte, ma solo dagli 11 anni in poi iniziò ad appassionarsi davvero allo studio della musica.
A 15 anni suo fratello le fece ascoltare un album di Fats Domino e da lì nacque il suo amore per il rock and roll. Durante gli studi, si avvicinò alla scena blues inglese e iniziò a suonare con alcuni amici in gruppi minori, incrociando però spesso la propria strada con artisti importanti, del calibro di Spencer Davis.

LEGGI ANCHE: Addio a Irene Cara, la cantante di Flashdance 

Prima di far parte dei Fleetwood Mac, McVie suonava e cantava in una band blues, i Chicken shack. Christine scrisse e cantò due noti brani dell’omonimo album Reprise del 1975, Over My Head e Say You Love Me. Ma il picco del successo arrivò con Rumours del 1977. Il disco vendette più di 19 milioni di copie negli Stati Uniti, Christine diede voce alle hit Don’t Stop e You Make Loving Fun. Canzone quest’ultima ispirata alla relazione extracoiniugale che la cantante aveva intrapreso con il light designer della band e che portò alla rottura con il marito. Circostanza che non interruppe comunque la partecipazione dei due all’interno del gruppo. Rumours ricevette poi il Grammy come album dell’anno nel 1978. Tra le altre sue canzoni più conosciute Dreams, Go Your Own Way e Everywhere.

 

 

La carriera di Christine McVie

Christine uscì ufficialmente dai Fleetwood Mac nel 1998, decidendo di star lontano dai riflettori per dedicarsi alla famiglia, fino al ritorno nel 2004 con il disco solista In the Meantime. Prima, nel 1998, era entrata nella Rock and Roll Hall of Fame insieme ad altri membri della sua vecchia band, con i quali si riunì nuovamente nel 2014.

Christine Mcvie

Christine Mcvie

.

La vita privata di Christine McVie: marito e figli

Christine si sposò una prima volta con John nel 1970. I due rimasero insieme per diversi anni, ma entrarono in crisi quando la donna iniziò una relazione extraconiugale con un collaboratore della band, Curry Grant, verso la metà del decennio. Relazione che portò al divorzio. Nel 1986 la cantante si sposò una seconda volta con il tastierista Eddy Quintela, ma anche questa relazione arrivò al termine nel 2003.

La discografia da solista in studio

1970 – Christine Perfect
1984 – Christine McVie
2004 – In the Meantime

LEGGI ANCHE: Addio a Jason David Frank, star dei power rangers  

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria