Destinato all’eutanasia, il cane cieco Beau torna a casa

di Alice Marchese

Il destino di Beau era già segnato. Si tratta di un cane cieco che stava per essere soppresso. Il barboncino p cresciuto in una fattoria di cuccioli dell’Iowa, negli Stati Uniti, era in sovrannumero come i suoi fratelli. Nonostante fosse cieco, è stato l’aspetto che l’ha salvato.

La storia di Beau, il cane cieco

Prima Beau ha intenerito Jennifer, una donna che l’ha soccorso e portato via dalla fattoria. All’epoca il cucciolo aveva solo tre mesi. Poi Jennifer ha chiesto a un gruppo su Facebook se qualcuno avesse un anello anti-collisione per il barboncino, al quale stava facendo da fosterer.

A questa domanda ha risposto Samantha che aveva già esperienza con un cane cieco di tredici anni di nome Finn. Dunque hanno iniziato a scambiarsi consigli a riguardo attraverso videochiamate e appena Samantha ha visto Beau si è innamorata; ha pensato subito che sarebbe stato il compagno di giochi perfetto per Finn. Dopo qualche ora di conversazione, la decisione: Samantha ha fatto richiesta formale di adottare Beau.

Leggi anche: Come educare un cane adulto

Sono trascorsi quattro giorni e la risposta non è tardata ad arrivare. Beau adesso è a casa di Samantha, dove si sta ambientando. L’anello anti-collisione gli evita di finire addosso ai mobili e lo aiuta a muoversi meglio tra le mura di quella che sarà la sua dimora per sempre. Per uno strano scherzo del destino, accanto a lui non c’è più Finn: quest’ultimo cane è infatti morto appena un giorno e mezzo dopo l’arrivo di Beau. Samantha è triste, ma non si è disperata.

Anzi, è convinta che Beau sia stato l’ultimo regalo che le ha fatto Finn, visto che se non avesse già avuto esperienza con un cane cieco probabilmente non sarebbe mai entrata in contatto con la fosterer del barboncino.

Leggi anche: Come aiutare il proprio cane a essere più sicuro?

 

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

2 min

Dottor Leo è il Golden retriever americano amato da tutti, soprattutto dai bambini e dai nonni di Treviso e provincia. Ha un dono incredibile: è un terapeuta naturale, nato per aiutare chi ne ha bisogno. Così lo definisce il suo proprietario, Alberto Condutti alla Tribuna di Treviso: «È un cane unico per la sua versatilità […]

2 min

In Finlandia più precisamente nell’Università di Helsinki è stata realizzata una classifica di cani più intelligenti. Da tenere in considerazione che il carattere dei cani non ha nulla a che fare con la razza. L’istituzione finlandese ha valutato mille esemplari con dieci diversi test di abilità, stilando la classifica dei più “prestanti” i cui risultati […]

2 min

Il contagio emotivo è un fenomeno estremamente comune, ma al tempo stesso speciale che si crea tra un cane e l’umano. Si tratta di una sorta di filo rosso per cui le emozioni di entrambi sono inevitabilmente connesse ed è la forma di empatia più dolce che ci sia. Quando ci si sente tristi, spesso […]

2 min

Si dice che i gatti sviluppino una paura incontrollata nei confronti dell’acqua, ma è realmente così? Ci sono gatti che amano l’acqua e sanno perfettamente nuotare, così come ci sono quelli che la odiano. Ma addirittura ci sono felini che sono stranamente attratti dall’acqua purché il getto sia leggero. Scopriamo insieme perché esiste questa convinzione! […]