Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Come funziona la tecnica dei loci per memorizzare in fretta e meglio

Società - 24 maggio 2018

Siete sotto stress per un esame e avete la sensazione di non ricordare nulla? Trovate il metodo giusto per studiare: ecco come funziona la tecnica dei loci per memorizzare in fretta e meglio e semplificare così lo studio!

La tecnica dei loci per memorizzare è il più antico metodo per assimilare in fretta i concetti e per farlo meglio: era lo stesso Cicerone a parlarne nei suoi appunti in cui proponeva all’oratore di seguire un metodo che gli consentisse di imparare le sue orazioni associando a parole e concetti immagini e luoghi. Vi sentite sotto stress durante gli esami e avete la sensazione di non riuscire a memorizzare nulla?  Provate con questo metodo!

Tecnica dei loci di Cicerone per studiare

La tecnica dei loci si basa fondamentalmente su due aspetti ben precisi: afferrare i pensieri per mezzo delle immagini e stabilire l’ordine attraverso i luoghi. Il primo aspetto fa riferimento alla capacità di memorizzare i concetti trasformandoli in immagini, mentre il secondo aspetto riguarda proprio i loci, nel senso che Cicerone creava dei percorsi a cui associare le immagini che andava identificando, come ad esempio percorsi all’interno della propria casa.  In questo modo non soltanto si è in grado di ricordare i concetti, ma anche di memorizzare l’ordine in cui vanno esposti secondo un percorso che più che fisico diventa logico.

Come usare la tecnica dei loci per memorizzare

Secondo questa tecnica molto antica qualsiasi dato può essere trasformato in un’immagine, persino numeri e formule, questo perché il nostro emisfero dentro è in grado di memorizzare meglio le immagini rispetto ad altri tipi di dati. Non è un caso che siano stati scritti tantissimi libri sulla tecnica dei loci in grado di spiegare passo passo come organizzare i pensieri tenendo conto di tipologie diverse di discorso.

Tecnica dei loci: esercizi per imparare questo metodo

Ovviamente per memorizzare i concetti velocemente e ricordarli bisogna fare qualche esercizio, per cui abbiamo deciso di riportarvi un esempio generico. Supponiamo che i concetti da memorizzare sia i seguenti: l’importanza dell’educazione dei figli, la scarsa qualità dell’istruzione scolastica e la necessità di migliorare l’istruzione pubblica. Per convertire questi concetti in immagini potremmo associare nell’ordine l’immagine di un figlio con un libro in mano, di una scuola in cattive condizioni strutturali e di un professore che sta cercando di ristrutturarla con i mattoni. Anche se questi sono concetti che non vi interessano leggendo questo articolo, ricorderete sicuramente meglio le immagini che i concetti prima rappresentati. Il punto è che studiando in questo modo non soltanto si imparano i concetti, ma si memorizzano più velocemente.

Possiamo costruire percorsi più complicati per esempio quando prepariamo una materia più complessa, come diritto penale o storia contemporanea. Il vantaggio del metodo dei loci per memorizzare è che si applica proprio a tutto: la struttura è sempre la stessa, cambiano soltanto concetti ed immagini pertinenti ai dati da ricordare.

LEGGI ANCHE:

Tecniche di memorizzazione: 6 metodi per studiare meglio
Vitamine per aiutare la memoria, quali sono e dove trovarle

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA