Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutto quello che c'è da sapere sull'olio di mais

Salute - 17 marzo 2017

Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'olio di mais, un olio vegetale dalle svariate proprietà e virtù. Usato per la preparazione di ricette e condimenti, è ideale per le diete e per chi soffre di colesterolo. L'olio di semi di mais viene estratto dall'omonima pianta (Zea mays) ed è un olio molto ricco di acido linoleico e vitamine. Ma vediamo quali sono le caratteristiche di questo olio e le cose da sapere in merito!

L’olio di mais viene estratto dal granturco. Il mais, come ben si sa, è un antico cereale originario delle Americhe, ma attualmente la sua coltivazione è diffusa in tutto il mondo e anche in Italia.

Ma quali sono le caratteristiche dell’olio ricavato dal mais? L’olio di mais ha un colore rosso ambrato e solo dopo la sua raffinazione acquisisce il colore giallo limpido. Forse non tutti sanno che questo olio vegetale ha svariate proprietà benefiche e salutari che lo rendono adatto all’alimentazione e non solo. E’ molto ricco di acidi grassi Omega 6 e Omega 9, mentre è privo Omega 3. Per questa ragione, se si vuole utilizzare l’olio di mais nella propria dieta o nel proprio regime alimentare, si consiglia di integrare questi acidi grassi polinsaturi con altri alimenti che ne sono ricchi.

L’olio di semi di mais, poi, è un buon alleato della salute del cuore, riduce il rischio di ipertensione ed è molto utile per regolare i livelli di colesterolo nel sangue. E’ indicato, inoltre, anche contro la stitichezza, proprio perchè ha una buona azione lassativa. La versatilità dell’olio di mais lo rende particolarmente utile in cucina per svariati scopi: può essere usato saltuariamente per friggere i cibi, ma è consigliato soprattutto come olio o condimento a crudo oppure come sostituto di altri grassi per la preparazione di dolci e altre ricette. Per quanto riguarda la frittura, c’è da dire che quest’olio ha un punto di fumo abbastanza alto, per cui talvolta può essere usato anche per friggere. In ogni caso, però, si consiglia di usare l’olio di semi di mais da coltura biologica senza OGM. L’olio di mais, come tutti gli altri oli vegetali, ha un apporto calorico piuttosto elevato, ecco perché si deve consumare con parsimonia. L’apporto energetico e calorico è dovuto all’elevato contenuto di grassi.

Nell’olio di mais, inoltre, non sono presenti proteine ed è per questo che è consigliato per chi soffre di acido urico e l’azotemia alta o per chi ha problemi epatici. Contiene inoltre una buona dose di vitamina E, particolarmente utile per migliorare i problemi di pelle e capelli e come antiossidante per ridurre e contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Infine, tra le altre cose da sapere sull’olio di mais, c’è da dire che viene utilizzato anche in cosmetica per idratare e nutrire la pelle sensibile e secca e per donare elasticità e morbidezza all’epidermide.

Leggi anche:
Olio di colza, tutte le proprietà e tutti i pro e i contro
Olio di canapa, le proprietà, i benefici e come usarlo

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA