Isola dei Famosi 2024, la pagella finale di DonnaClick, i promossi e i bocciati

di Ilaria Macchi


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

“L’Isola dei Famosi 2024” si è ormai conclusa, ma lascerà certamente pochi rimpianti. Anzi, avere ricevuto la bocciatura anche da parte di Pier Silvio Berlusconi, che non si è detto soddisfatto del lavoro fatto pur senza criticare Vladimir Luxuria, conferma come ci siano state diverse cose che non sono andate come ci si sarebbe aspettati.

La noia è stato infatti il sentimento che ha spesso prevalso in occasione, delle dirette, aggiunta anche allo stile di conduzione dell’ex parlamentare, che è apparsa a tratti saccente con chi era al suo fianco. Insomma, se davvero dovesse esserci un’altra edizione dovrebbero essere diverse le cose che dovranno cambiare. L’amministratore delegato di Mediaset è convinto che il format non sia da buttare, visto che in Spagna ha sucesso, ma forse il pubblico italiano avrebbe bisogno di avere davvero qualcosa di nuovo, soprattutto perché arriva alla primavera dopo mesi di “Grande Fratello”.

A questo punto possiamo quindi fare un bilancio dei principali protagonisti di questa stagione, prvovando a capire se qualcosa da salvare ci sia davvero. Ecco i voti.

Aras Senol 10: al vincitore non possiamo che dare il voto massimo, soprattutto perché si è prestato a un’avventura che non era per niente facile, non solo per le condizioni difficili, ma anche perché in poche settimane si è ritrovato a dover imparare l’italiano (e ci è riuscito benissimo). Lui si è speso spesso per il gruppo, senza mai avere parole fuori posto, per questo si è affetto apprezzare, anche dal pubblico da casa. Non è da tutti nememno arrivare a ringraziare al momento del televoto finale Edoardo Stoppa perché gli aveva permesso di essere lì. Non ha nemmeno ribattuto quando ha dovuto fare 500 metri a nuoto per ottenere un privilegio, mentre gli altri hanno dovuto fare prove più leggere. Insomma, una vera scoperta anche per chi non segue “Terra Amara”.

Samuel Peron 7: è arrivato al secondo posto, ma a volte non tutti hanno apprezzato il suo modo di non uscire sempre allo scoperto, spalleggiato da Stoppa, che è stato spesso il leader. Alcuni telespettatori non hanno inoltre gradito la scelta di invitare Iva Zanicchi nelle ultime due puntate per sostenerlo, era davvero necessario?

Edoardo Stoppa 8: da molti è stato definito come “il naufrago perfetto”, in grado di accendere il fuoco più volte (e sappiamo quanto sia importante), ma è stato troppo spesso “coccolato” dalla produzione, che gli ha concesso a più riprese di vedere la moglie Juliana Moreira, oltre che di parlare con i figli. Spesso loro parlavano della sua mancanza come se fosse in guerra, mentre in realtà la penseranno diversamente quando arriverà il cachet. Fuori luogo anche il suo pianto quando ha scoperto di essere arrivato terzo, era davvero troppo convinto della vittoria.

Alvina Verecondi Scorteggi 7: l’unica “Nip” a essere approdata in finale, almeno inizialmente poteva essere considerata una “snob” in virtù della sua famiglia di origine, ma non ha esitato a mettersi alla prova. Stucchevole il siparietto in occasione della finale con la sua domestica, con tanto di divisa d’ordinanza.

Artur Dainese 8: uno dei naufraghi più discussi, il cui percorso ha ricordato quello di Beatrice Luzzi al “Grande Fratello”, costantemente bistrattato dai suoi compagni di avventura che lo hanno nominato a più riprese, anche se lui non si è mai scomposto né li ha attaccati. Tanti si auguravano che il suo epilogo potesse essere diverso da quello dell’attrice, ma così non è stato. L’acredine che ha dovuto sopportare, anche da parte degli opinionisti è stata fortissima, ma ha dimostrato un’educazione che ha davvero pochi eguali.

Conduttrice e opinionisti? Bocciati

A Vladimir Luxuria possiamo dare un 4, ma sotto certi punti di vista potremmo sembrare generosi. Certamente era alla sia prima esperienza da conduttrice, ma la paura di sbagliare o di trascendere nel trash le hanno fatto avere degli atteggiamenti che non sono stati graditi da tutti. Troppo spesso è apparsa come la “maestrina dalla penna rossa” sempre pronta a puntualizzare sugli atteggiamenti degli altri che non le stavano a genio, forse anche perché ferita dalle critiche che si è trovata a subire a più riprese. Pier Silvio Berlusconi l’aveva scelta personalmente e ha rivelato di non essersi pentito di averlo fatto, ma in un reality servirebbero più ironia e risate.

Decisamente meglio Elenoire Casalegno, per la prima volta in veste di inviata, ruolo comunque non semplice perché stare per settimane in Honduras con temperature estreme non è il massimo. In alcune occasioni si è trovata anche a dover sopportare le battutacce di Luxuria, a cui ha risposto con eleganza, per questo le possiamo dare un 7.

A Sonia Bruganelli e Dario Maltese possiamo dare un 5, anche in questo caso forse si potrebbe anche dare meno, almeno per la prima. Essere schietti fa certamente bene, come è giusto che sia in un ruolo del genere, ma sarebbe importante non agire sempre per partito preso, come hanno fatto entrambi con Artur.

Insomma, se davvero dovesse esserci un’altra edizione dovranno essere tanti gli aspetti da cambiare, il bilancio de “L’Isola dei Famosi 2024” è davvero simile a quello di un flop clamoroso.

Dalla stessa categoria

Correlati Categoria