Gemelli nati da embrioni di 30 anni fa: è record

di Redazione

Il mese scorso, a Knoxville, nel Tennessee (USA), c’è stata la nascita di due gemelli grazie a due embrioni donati 30 anni fa.

Philip Ridgeway, marito di Rachel che ha dato alla luce i due piccoli, ha commentato: “Sbalorditivo. In un certo senso, sono i nostri figli più grandi anche se sono quelli più piccoli”.

I Ridgeway, infatti, hanno altri quattro figli, di 8, 6, 3 e quasi 2 anni ma nessuno è stato concepito tramite la fecondazione in vitro o grazie a un donatore.

Gli embrioni appartenevano a una coppia sposata anonima e si trovavano in una struttura per la fertilità nella costa occidentale degli USA: è stato usato lo sperma del marito e gli ovuli di una donatrice di 34 anni. In seguito, la coppia ha donato gli embrioni al National Embryo Donation Center.

Quando i Ridgeway hanno intrapreso il percorso per avere più figli, hanno consultato il centro di Knoxville. Sempre Philip alla CNN ha spiegato: “Non abbiamo mai avuto in mente un determinato numero di bambini che vorremmo avere. Abbiamo sempre pensato che ne avremo tanti quanti Dio vuole darcene e abbiamo sentito parlare dell’adozione di embrioni. Così, abbiamo pensato che fosse qualcosa che ci sarebbe piaciuto fare”.

I cinque embrioni sono stati scongelati il 28 febbraio e tre erano vitali, due dei quali sono stati trasferiti con successo in Rachel.

Ora, nonostante la lunga durata della conservazione degli embrioni, l’azoto liquido può preservarli per decenni. A tal proposito, il dr. Jim Toner, specialista della fertilità ad Atlanta (Georgia, USA), ha spiegato: “Non sembra che uno spermatozoo, un ovulo o un embrione immagazzinati nell’azoto liquido abbiano mai sperimentato il tempo”.

Rachel ha partorito Lidya e Timothy il mese scorso e hanno così battuto il record precedente di 27 anni per gli embrioni più vecchi che hanno portato a un parto positivo, cioè Molly Everet Gibson, nata nel 2020 dai genitori Tina e Ben Gibson.

LEGGI ANCHE: Ha sposato una bambola, l’anno dopo vuole lasciarlo.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

3 min

Nel corso della parte finale della puntata di Non è l’Arena, in onda su La7 durante la puntata dello scorso 13 novembre si parla di OnlyFans, la piattaforma a pagamento per adulti in cui vengono venduti contenuti piccanti di ogni genere. Si tratta di un  segmento speciale “a luci rosse” che Massimo Giletti offre ogni […]