Furto nelle tenute di Al Bano: “Lavoro di tanti anni distrutto ma non mi arrendo”

di Manuela Zanni

Ladri in azione nelle campagne di Brindisi, dove la notte tra il 20 e il 21 marzo ignoti hanno colpito la tenuta del cantante Al Bano Carrisi, in località Contrada Bosco a Cellino San Marco portando via circa 240 pali in ottone, sradicati dal vigneto di uva Negramaro.  Dalla proprietà di Cellino San Marco (Brindisi) i ladri sono fuggiti facendo un danno economico di circa 4mila euro.

Cosa è successo nelle tenute di Al Bano?

C’è stato un furto nelle tenute di Al Bano Carrisi, a Cellino San Marco (Brindisi) dove i ladri sono fuggiti con oltre 200 pali in ottone sradicati all’interno dei vigneti di negramaro. E’ successo di notte. Ignoti sono entrati in azione nelle campagne di proprietà del cantante.

Lo sfogo di Al Bano

Il cantante pugliese  si sfoga: “Fa male al cuore. Ne hanno fatte parecchie in questi anni, e ogni volta si prova tanta amarezza. Tu fai le cose con tanto amore – commenta così Al Bano – poi arriva qualcuno, per un capriccio o per un bisogno di soldi, e ti provoca questi danni. Ci sono uomini che costruiscono e uomini che distruggono: bisogna difendersi dai secondi”.  Il cantante parla del lavoro di tanti anni distrutto: “Hanno tagliato fili, tolto i pali, creando un danno all’interno dei vigneti, oltre che un disservizio“. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

A quanto ammonta il danno economico?

Si tratta solo dell’ultimo furto messo a segno nelle campagne di Cellino, altri episodi analoghi ai danni di altri viticoltori si sono registrati nei giorni scorsi. Il valore del “bottino” è di circa 4mila euro. Sembra, infatti, che il danno economico  superi i 3mila euro e al momento sono in corso le indagini dei carabinieri della stazione di Cellino San Marco. È possibile che il colpo sia stato messo a segno da una banda, in quanto il trasporto di questa grande quantità di pali avrebbe richiesto l’utilizzo di un camion o un furgone. Non è il primo caso in zona: per i ladri ormai ogni metallo è prezioso, non solo il rame.

L’amarezza e il coraggio di Al Bano

Al Bano, che ha espresso il suo rammarico alla stampa locale «Tu fai le cose per bene. Dedichi tanto tempo alla tua terra e lo fai con amore e passione. Poi, però, di colpo – conclude – arriva chi invece distrugge il tuo lavoro». «Fa male al cuore» prosegue l’artista «Ne hanno fatto parecchi in questi anni, ed ogni volta si prova tanta amarezza. Tu fai le cose con tanto amore, poi arriva qualcuno, per un capriccio o per un bisogno di soldi, e ti provoca questi danni. Ci sono uomini che costruiscono e uomini che distruggono: bisogna difendersi dai secondi».  Ma nelle parole del cantante pugliese si scorge anche tanto coraggio dal momento che ha anche  ammesso di non avere alcuna intenzione di arrendersi e di essere già pronto a mettersi a lavoro, con la passione e l’abnegazione che da sempre lo contraddistinguono, per riprendersi  dal  danno economico ma soprattutto morale comportato dal furto subìto. E noi siamo certi che ci riuscirà quanto prima.

 

 

 

 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

5 min

Federico Lauri  ha confidato  ai suoi follower di aver risolto un disagio che lo affliggeva da anni. “Mi coprivo sempre con pantaloni a vita alta e fascia contenitiva”, racconta. “Questa condizione mi creava disagio nell’espormi fisicamente. Federico Fashion Style in ospedale per un intervento chirurgico Federico Lauri conosciuto in arte come Federico Fashion Style, ha […]