Risvegli notturni? Prova queste 4 posizioni

di Redazione


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

I risvegli notturni sono caratterizzati da un’interruzione involontaria del sonno, talvolta accompagnata da insonnia, e possono causare affaticamento, irritabilità, sonnolenza e ridotta concentrazione durante il giorno.

La respirazione addominale

Sdraiatevi, gambe piegate, mani semplicemente appoggiate sullo stomaco, sotto l’ombelico: così ci concentrerete sul “posizionamento” del respiro.

Durante l’inspirazione, sentirete la pancia (e le mani) sollevarsi. E sentirete la pancia che si svuota e la tensione che si rilassa mentre espirate. Da fare da 5 a 10 volte.

La postura da bambino

In ginocchio di fronte al cuscino, glutei sui talloni, cosce a contatto con la pancia, lasciate cadere la testa tra le spalle e la fronte appoggiata sul cuscino. Con la testa più bassa del livello del cuore, allenterete la tensione e abbasserete la frequenza cardiaca.

La posa della farfalla

Sdraiatevi sulla schiena, piegate le gambe e mettette in contatto le basi dei piedi. Lasciate che le ginocchia si aprano. Questa posizione decongestiona l’addome, che aiuta in caso di disturbi digestivi. Mantenete questa posizione per 5-10 respiri.

Scansione del corpo

Sdraiatevi sulla schiena, i piedi divaricati e aperti verso l’esterno, i palmi delle mani rivolti verso il soffitto, rilassate il corpo mentre lo ‘scansionate’.

Iniziate prima con le dita dei piedi, poi con le caviglie e avvertiretete che si rilassano, poi rilassate i polpacci e sentirete che affondano nel materasso, e così via, risalendo il corpo, dai piedi alla parte superiore del cranio…

LEGGI ANCHE: Tumore alla gola, cosa c’è da sapere

Illustrazioni di Dorothée Jost: da FemmeActuelle.fr.

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria

In uno studio condotto dall’UC Berkeley, dalla Columbia University e da altre istituzioni, i ricercatori hanno scoperto che diverse marche importanti di tamponi contengono livelli tossici di metalli. I risultati dello studio I ricercatori hanno acquistato tamponi da grandi marchi dell’UE, del Regno Unito e degli Stati Uniti, secondo un comunicato stampa dell’UC Berkeley Public […]

Per molte donne, la fase premestruale è un periodo associato a fastidiosi sintomi come gonfiore, crampi, sbalzi d’umore e irritabilità. Se anche tu soffri di questi disturbi, ti interesserà sapere che non sei sola e che esistono diversi rimedi naturali per aiutarti ad alleviarli e a vivere questo momento con più serenità. In questo articolo, […]

Photo by Kamaji Ogino La detersione del viso è il primo, fondamentale passaggio per una skincare routine efficace, sia per rimuovere il trucco sia per liberare la pelle dalle impurità accumulate durante la giornata. Scegliere il prodotto giusto, però, può essere un’impresa: come orientarsi tra le diverse tipologie di detergenti disponibili? Tra i numerosi prodotti […]

Perdere peso sì ma a quale prezzo? Un team di ricerca statunitense ha scoperto un’inquietante associazione tra l’uso della semaglutide, un noto farmaco per perdere peso, e un rischio superiore di neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica (NAION), una grave malattia oculare che può sfociare nella cecità improvvisa. Anche se i risultati devono ancora essere […]