Infezioni vaginali, che incubo! Come prevenirle e come curarle

di francesca


Sei su Telegram? Ti piacciono le nostre notizie? Segui il canale di DonnaClick! Iscriviti, cliccando qui!
UNISCITI

Il contatto prolungato con un costume bagnato, la sabbia, i bagni in mare o in piscina ed un’alimentazione scorretta possono favorire le infezioni vulvovaginali.

I più comuni sintomi delle infezioni vaginali sono prurito, bruciore, perdite vaginali, che possono variare di colore e consistenza a seconda dell’agente patogeno che sta causando l’infezione; le infezioni alla vagina possono provocare anche un intenso dolore durante i rapporti sessuali e quindi essere la causa di vaginismo e calo del desiderio in una donna.

Se vi siete accorte di avere alcuni di questi sintomi il primo consiglio è quello di rivolgersi ad un medico: con una visita ginecologica sarà possibile diagnosticare il tipo di infezione e scegliere la terapia farmacologia migliore per combatterla.
Le infezioni vaginali infatti si dividono in tre grosse categorie:

  • le infezioni vaginali causate da batteri (vaginosi batterica) che vengono curate con gel o creme vaginali a base di antibiotici
  • le infezioni da funghi o lieviti, come la tristemente nota vaginite da Candida , che vengono curate in modo efficace con farmaci antifungini per via orale o per uso topico
  • le infezioni vulvovaginali causate da virus come le ulcere genitali da herpes simplex o le verruche causate dal papilloma virus. Nel primo caso è possibile utilizzare farmaci antivirali simili a quelli utilizzati anche per il più comune herpes labiale, la terapia per le fastidiosissime verruche genitali invece è di tipo locale ma nei casi più gravi può richiedere anche trattamenti di crioterapia o laser terapia.

Se per curare le infezioni vaginali è necessario rivolgersi ad un medico che sappia prescrivervi la corretta terapia, per prevenire le infiammazioni vaginali può bastare seguire alcuni semplici consigli. Eccone alcuni!

  • L’igiene intima è importantissima per prevenire le infezioni della vagina ed in generale le infezioni genitali: non usate saponette (perché possono essere fonte di germi) ma sapone liquido meglio se a pH neutro o leggermente acido. Fate attenzione anche ad usare asciugamani sempre puliti.
  • Cambiate spesso la biancheria intima e sceglietela in cotone traspirante. Evitate di indossare per periodi prolungati tessuti sintetici o indumenti troppo stretti, soprattutto nelle giornate molto calde.
  • Non tenete per troppe ore gli assorbenti interni (evitateli ad esempio durante la notte), evitate anche l’uso giornaliero di salvaslip che non fanno respirare la pelle.
  • Non scambiatevi con le amiche biancheria intima e soprattutto costumi da bagno, è difficile sterilizzarli dopo l’utilizzo e possono essere una fonte di contagio di infezioni vaginali.
  • Attenzione a dove vi sedete: è sempre meglio avere con voi un telo da bagno in spiaggia, a bordo piscina, in palestra o nella sauna.
  • Infine un ultimo importantissimo consiglio: evitate i rapporti sessuali non protetti che possono essere la causa di infezioni vaginali e di altre serie malattie sessuali come L’HIV!

Foto da:
www.blogmamma.it

Dalla stessa categoria

Lascia un commento

Correlati Categoria